Pyralvex

28 marzo 2020

Pyralvex




Pyralvex è un farmaco a base di acido salicilico + rabarbaro, appartenente al gruppo terapeutico Antisettici. E' commercializzato in Italia da Meda Pharma S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro) e perchè si usa


Gengiviti, stomatiti, orofaringiti, coadiuvante nella terapia della piorrea alveolare.



Come usare Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro): posologia, dosi e modo d'uso


Non superare le dosi consigliate.

Adulti e bambini di 12 anni ed oltre: applicare localmente mediante pennellature (dopo aver rimosso eventuali dentiere) sulla zona interessata fino a 3-4 volte al giorno. Non risciacquare la bocca, mangiare o bere immediatamente dopo l'applicazione.

Il paziente deve contattare il medico se i sintomi non migliorano. La durata massima del trattamento è di 14 giorni.

Bambini al di sotto di 12 anni: controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni (vedere paragrafo 4.3).



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro)


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Non deve essere usato nei bambini al di sotto di 12 anni di età. Con l'applicazione topica di acido salicilico esiste un rischio ipotetico di indurre la Sindrome di Reye. È stata osservata Sindrome di Reye dopo somministrazione orale di dosi più alte di acido salicilico o acido acetilsalicilico nei bambini.

Non sono stati riportati casi confermati di Sindrome di Reye associati all'uso di Pyralvex.

A causa del contenuto di etanolo il medicinale non è adatto per i pazienti con alcolismo.



Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gli studi sugli animali non sono sufficienti a dimostrare gli effetti sulla gravidanza e/o sviluppo embrionale/fetale. I potenziali rischi per l'uomo sono sconosciuti. È necessario essere prudenti nel prescrivere il medicinale a donne in gravidanza.

I glucosidi antrachinonici derivati dal rabarbaro potrebbero essere escreti nel latte materno. Tuttavia, alle dosi terapeutiche di PYRALVEX, non è noto se questi o l'acido salicilico siano escreti nel latte materno. È opportuno decidere se continuare l'allattamento al seno o continuare la terapia con PYRALVEX tenendo in considerazione il beneficio dell'allattamento per il bambino e il beneficio della terapia con PYRALVEX per la donna.



Quali sono gli effetti collaterali di Pyralvex (acido salicilico + rabarbaro)


Nella classificazione per organi e sistemi, gli effetti indesiderati sono elencati per ordine di frequenza (numero di pazienti che si prevede manifestino la reazione), utilizzando la seguente convenzione:

Molto comune (≥1/10)

Comune (≥1/100, <1/10)

Non comune (≥1/1.000, <1/100)

Raro (≥1/10.000, <1/1.000)

Molto Raro (<1/10.000)

Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

Disturbi del sistema immunitario:

Non nota: Reazioni allergiche

Patologie gastrointestinali:

Comune: Colorazione temporanea dei denti o della mucosa orale.

Disturbi della cute e del tessuto sottocutaneo:

Non nota: eruzione cutanea e orticaria

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione:

Molto comune: Sensazione di bruciore transitorio locale nel sito di applicazione

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Antibiotico, sì o no?
16 gennaio 2020
Quiz e test della salute
Antibiotico, sì o no?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube