A Remedy Biosterine Junior integratore bevibile 250 ml

03 aprile 2020

Parafarmaci - Scheda A Remedy Biosterine Junior

A Remedy Biosterine Junior integratore bevibile 250 ml




TITOLARE:

Prodeco Pharma S.r.l.

MARCHIO

A Remedy Biosterine Junior

CONFEZIONE

integratore bevibile 250 ml

ALTRE CONFEZIONI DI A REMEDY BIOSTERINE JUNIOR DISPONIBILI

PREZZO
27,50 €

INDICAZIONI

A cosa serve A Remedy Biosterine Junior integratore bevibile 250 ml

Favorisce il mantenimento dell'equilibrio delle naturali difese immunitarie.


MODO D'USO

Come si usa A Remedy Biosterine Junior integratore bevibile 250 ml

Ricostituire la polvere al primo utilizzo versando nel flacone una piccola quantità d'acqua, richiudere il flacone ed agitare bene. Lasciare riposare per alcuni secondi ed aggiungere la quantità d'acqua necessaria per raggiungere il livello indicato dalla tacca (pari a 200 ml di prodotto ricostituito). Attendere qualche minuto per la completa solubilizzazione della polvere e, se necessario, aggiungere ancora acqua per raggiungere il livello della tacca. Agitare prima di ogni utilizzo. Con l'apposito misurino somministrare, a seconda delle necessità, da 6 a 8 ml di prodotto puro o diluito in poca acqua per 2 volte al giorno, prima di colazione e prima di cena.


AVVERTENZE

La sospensione ricostituita è pronta per l'uso, va conservata in frigorifero (2-8°C) ed utilizzata entro 30 gg. Eventuali leggere variazioni di colore e gusto nel prodotto ricostituito e l'eventuale formazione di precipitati, sospendibili per agitazione, sono legate alla normale variabilità degli ingredienti di origine naturale e non sono indice di alterazione della qualità del prodotto. Non assumere in caso di allergia nota o presunta verso uno o più degli ingredienti.




Data ultimo aggiornamento scheda: 02/05/2018

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico






Ultimi articoli
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Antibiotico, sì o no?
16 gennaio 2020
Quiz e test della salute
Antibiotico, sì o no?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube