Cartinutra 20 bustine monouso da 5,7 g

Ultimo aggiornamento: 02 maggio 2018
Parafarmaci - Scheda Cartinutra

Cartinutra 20 bustine monouso da 5,7 g




AZIENDA

Inpha Duemila S.r.l.

MARCHIO

Cartinutra

CONFEZIONE

20 bustine monouso da 5,7 g

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
22,50 €


INDICAZIONI

A cosa serve Cartinutra 20 bustine monouso da 5,7 g

La cartilagine è un tessuto elastico di sostegno che ricopre le articolazioni e molte parti dello scheletro. È formata da acqua, condrociti, collagene e proteoglicani. Si trova nei punti in cui è richiesta resistenza, elasticità e mobilità. La sua presenza all'interno delle articolazioni è importante perchè protegge la superficie ossea e permettere alle estremità articolari di scorrere le une sulle altre, sviluppando il minimo attrito e assorbendo gli urti.

Traumi, sovraccarico sportivo o di lavoro, lesioni che compromettono la stabilità meccanica  articolare (lesioni a menischi o legamenti) o cause spontanee, come l'avanzare dell'età, possono danneggiare la cartilagine delle articolazioni; la conseguenza è l'artrosi.

L'artosi o osteoartrite, è una delle malattie più comuni a carico delle articolazioni e delle strutture ossee.

È caratterizzata da una progressiva erosione delle cartilagini articolari con una degradazione di collagene e proteoglicani, dolore e limitazione del movimento a livello dell'articolazione coinvolta.

Cartinutra è un integratore alimentare a base di glucosamina solfato, condroitin solfato, silicio organico e vitamina C. Componenti importanti per favorire funzionalità e integrità dell'apparato osteoarticolare, a supporto del trofismo cartilagineo.

MODO D'USO

Come si usa Cartinutra 20 bustine monouso da 5,7 g

Si consiglia l'assunzione di una busta al dì, sciolta in acqua.

Assumere la busta preferibilmente dopo i pasti. Si suggeriscono cicli ripetibili di 3-4 mesi.

AVVERTENZE

Non superare le dosi consigliate per l'assunzione giornaliera.

Non assumere in gravidanza e durante l'allattamento. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata





Ultimi articoli
L'esperto risponde