Ondieta Fitomagra 100 opercoli 500 mg - Gluten Free

Ultimo aggiornamento: 02 maggio 2018
Parafarmaci - Scheda Ondieta Fitomagra

Ondieta Fitomagra 100 opercoli 500 mg - Gluten Free




AZIENDA

Aboca S.p.A. - Società agricola

MARCHIO

Ondieta Fitomagra

CONFEZIONE

100 opercoli 500 mg - Gluten Free

PREZZO
23,50 €


INDICAZIONI

A cosa serve Ondieta Fitomagra 100 opercoli 500 mg - Gluten Free

Favorisce l'adattamento a regimi dietetici controllati, equilibrando la risposta dell'organismo a stimoli quali “fame nervosa“ o ricerca di gratificazione nel cibo, e supportando i processi fisiologici che presiedono al metabolismo dei grassi. La sinergia funzionale degli ingredienti presenti nella Innovativa formula di OnDieta opercoli (estratti di Griffonia semi, Curcuma e Rhodiola radici) si esplica su più fronti: coadiuva il normale tono dell'umore e può essere di sostegno negli episodi frequenti di ricerca del cibo durante le diete; favorisce l'autocontrollo e l'adattamento al cosiddetto “stress da dieta“; coadiuva i processi di attività lipolitica e favorisce l'azione termogenica per un equilibrato metabolismo dei grassi.



MODO D'USO

Come si usa Ondieta Fitomagra 100 opercoli 500 mg - Gluten Free

Si consiglia di assumere 4 opercoli al giorno, 2 al mattino e 2 alla sera. Il prodotto è adatto per un uso prolungato. Si consiglia l'utilizzo per un periodo di almeno 25 giorni anche in combinazione con altri prodotti della linea Fitomagra. I primi benefici si possono già apprezzare dopo alcuni giorni di utilizzo.



AVVERTENZE

Si sconsiglia, l'assunzione del prodotto durante la gravidanza e l'allattamento, non essendo disponibili dati scientifici a riguardo. Non superare le dosi consigliate. Gli integratori non vanno intesi come sostituti dì una dieta variata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata del bambini al di sotto del tre anni di età. Deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.








Ultimi articoli
L'esperto risponde