Apravet 552 UI/mg 1 sacchetto da 1811,6 g

03 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Apravet 552 UI/mg

Apravet 552 UI/mg 1 sacchetto da 1811,6 g



TITOLARE:

Huvepharma NV

MARCHIO

Apravet 552 UI/mg

CONFEZIONE

1 sacchetto da 1811,6 g

FORMA FARMACEUTICA
Polvere

ALTRE CONFEZIONI DI APRAVET 552 UI/MG DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
apramicina solfato

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
760,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Apravet 552 UI/mg 1 sacchetto da 1811,6 g

suini (suinetti svezzati): Trattamento dell'enterite batterica provocata da Escherichia coli sensibili all'apramicina. Vitelli a rumine non funzionante: Trattamento dell'enterite batterica provocata da Escherichia coli sensibili all'apramicina e manifistazioni cliniche dovute a Salmonella enterica subsp. enterica serovar Dublin (Salmonella Dublin sensibili all'apramicina. Il trattamento deve essere basato sulla conferma preliminare dei sierotipi di Salmonella coinvolti o almeno sulla disponibilità di dati epidemiologici che confermano la presenza di questo sierotipo. Polli: Trattamento dell'enterite batterica provocata da Escherichia coli sensibili all'apramicina. Conigli: Trattamento e metafilassi dell'enterite batterica provocata da microorganismi sensibili all'apramicina come Escherichia coli. La presenza della malattia nel gruppo deve essere stabilita prima di utilizzare il prodotto.

MODO D'USO

Come si usa Apravet 552 UI/mg 1 sacchetto da 1811,6 g

via di somministrazione: Da somministrare tramite l'acqua di bevanda. I sistemi di abbeveraggio devono essere puliti e privi di ruggine per evitare la riduzione dell'attività. Nel caso dei vitelli può essere somministrato nel latte o nel sostituto del latte.
Posologia: Suini: Somministrare 12.500 UI/kg di apramicina solfato per kg di peso corporeo (equivalente a 22,5 mg di prodotto per kg di peso corporeo) per giorno per 7 giorni consecutivi. Vitelli: Somministrare 40.000 UI/kg di apramicina solfato per kg di peso corporeo (equivalente a 72 mg di prodotto per kg di peso corporeo) per giorno per 5 giorni consecutivi. Polli: Somministrare 80.000 UI/kg di apramicina solfato per kg di peso corporeo (equivalente a 144 mg di prodotto per kg di peso corporeo) per giorno per 5 giorni consecutivi. Conigli: Somministrare 20.000 UI/kg di apramicina solfato per kg di peso corporeo (equivalente a 36 mg di prodotto per kg di peso corporeo) per giorno per 5 giorni consecutivi. L'assunzione di acqua medicata dipende dalle condizioni cliniche degli animali. Per ottenere la dose corretta, la concentrazione del medicinale veterinario deve essere adeguata di conseguenza. La quantità di prodotto (mg) da incorporare per 1 l di acqua o latte deve essere stabilita secondo la seguente formula:
Dose (mg di prodotto/kg di p.c./giorno) X p.c. medio degli animali da trattare(kg): Assunzione giornaliera di acqua(l/animale) = mg di prodotto per litro di acqua di bevanda/latte.
Per garantire un corretto dosaggio, il peso corporeo deve essere determinato nel modo più accurato possibile per evitare un dosaggio insufficiente. Preparare la soluzione con acqua fresca (o latte / sostituto del latte per i vitelli) immediatamente prima dell'uso. L'acqua da bere medicata deve essere rinfrescata o sostituita ogni 24 ore. Il sostituto del latte deve essere preparato prima dell'aggiunta della polvere. La soluzione deve essere agitata vigorosamente per 5 minuti. Il latte / sostituto del latte medicato deve essere consumato immediatamente dopo la preparazione. L'assunzione di acqua deve essere monitorata a intervalli frequenti durante il trattamento. Al fine di garantire il consumo di acqua medicata, gli animali non devono avere accesso ad altre riserve d'acqua durante il trattamento. Dopo la fine del periodo di terapia, il sistema di approvvigionamento idrico deve essere pulito in modo appropriato per evitare l'assunzione di quantità sub-terapeutiche della sostanza attiva. Se non è possibile ottenere una quantità sufficiente di acqua medicata, gli animali devono essere trattati per via parenterale (se del caso). La massima solubilità del prodotto nell'acqua e nel sostituto del latte è di circa 1000 g / L. Si raccomanda l'uso di bilance adeguatamente calibrate per garantire una misurazione accurata della quantità di prodotto da somministrare.

AVVERTENZE

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'uso del medicinale veterinario deve essere basato su test di sensibilità dei batteri isolati dall'animale. Se ciò non fosse possibile, la terapia deve essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali, a livello di azienda agricola) sulla suscettibilità dei batteri bersaglio. Quando viene fatta una diagnosi di Salmonella Dublin nell'allevamento, devono essere prese in considerazione misure di controllo che includano il monitoraggio continuo dello stato della malattia, la vaccinazione, la biosicurezza ed i controlli delle movimentazioni. I programmi di controllo nazionali dovrebbero essere seguiti, se disponibili. L'uso del medicinale veterinario diverso dalle istruzioni riportate può aumentare la prevalenza di batteri resistenti all'apramicina e può ridurre l'efficacia del trattamento con aminoglicosidi a causa della potenziale resistenza crociata. Le politiche antimicrobiche ufficiali, nazionali e regionali devono essere prese in considerazione quando viene utilizzato il medicinale veterinario.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa