Atoplus 100 mg/ml soluzione orale per gatti e cani flacone 5 ml

01 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Atoplus

Atoplus 100 mg/ml soluzione orale per gatti e cani flacone 5 ml



TITOLARE:

Elanco GmbH

CONCESSIONARIO:

Elanco Italia S.p.A.

MARCHIO

Atoplus

CONFEZIONE

100 mg/ml soluzione orale per gatti e cani flacone 5 ml

FORMA FARMACEUTICA
fiale flaconcini fialoidi

ALTRE CONFEZIONI DI ATOPLUS DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
ciclosporina

GRUPPO TERAPEUTICO
Dermatologici vari

RICETTA
ricetta medica in copia unica non ripetibile

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
43,30 €

INDICAZIONI

A cosa serve Atoplus 100 mg/ml soluzione orale per gatti e cani flacone 5 ml

trattamento sintomatico della dermatite allergica cronica nei gatti. Trattamento delle manifestazioni croniche della dermatite atopica nei cani.

MODO D'USO

Come si usa Atoplus 100 mg/ml soluzione orale per gatti e cani flacone 5 ml

per uso orale. Gatto: la dose raccomandata di ciclosporina è 7 mg/kg di peso corporeo (0,07 ml di soluzione orale per kg) e va inizialmente somministrata tutti i giorni. La frequenza di somministrazione deve essere successivamente ridotta in base alla risposta. Inizialmente, il medicinale deve essere somministrato giornalmente fino all'osservazione di un miglioramento clinico soddisfacente (valutato in base all'intensità del prurito e alla gravità delle lesioni (escoriazioni, dermatite miliare, placche eosinofiliche e/o alopecia autoindotta)). Tali miglioramenti tendono generalmente a verificarsi entro 4-8 settimane. Una volta ottenuto un controllo soddisfacente dei segni clinici della dermatite allergica, il medicinale può essere somministrato a giorni alterni. In alcuni casi, quando i segni clinici della dermatite allergica sono sotto controllo con una somministrazione a giorni alterni, il vostro medico veterinario può decidere di somministrare il medicinale ogni 3 o 4 giorni. Adottare la frequenza di somministrazione efficace più bassa per mantenere la remissione dei segni clinici. I pazienti devono essere regolarmente riesaminati valutando opzioni di trattamennto alternative. La durata del trattamento deve essere determinata in base alla risposta al trattamento. Il trattamento può essere interrotto una volta ottenuto il controllo dei segni clinici. In caso di recidiva dei segni clinici, il trattamento deve essere ripreso con somministrazioni giornaliere e alcuni casi possono richiedere cicli di trattamento ripetuti. L'aggiustamento della dose deve essere effettuato solo consultando il proprio medico veterinario. Il vostro medico veterinario eseguirà un esame clinico a intervalli regolari, regolerà la frequenza della somministrazione aumentandola o riducendola in base alla risposta clinica ottenuta ed esaminerà opzioni di trattamento alternative. Il medicinale può essere somministrato mescolato al cibo o direttamente in bocca. Se somministratato con il cibo, la soluzione deve essere mescolata a una piccola quantità di cibo, preferibilmente dopo un periodo di digiuno sufficiente a garantire la completa ingestione della dose da parte del gatto. Se il gatto non accetta il medicinale mescolato al cibo, somministrarlo inserendo la siringa direttamente nella bocca del gatto e introducendo l'intera dose. Se il gatto consuma solo parzialmente il medicinale mescolato al cibo, riprendere la somministrazione del medicinale mediante siringa solo il giorno successivo. L'efficacia e la tollerabilità di questo medicinale sono state dimostrate in studi clinici della durata di 4,5 mesi.
Cane: la dose media raccomandata di ciclosporina è 5 mg/kg di peso corporeo (0,05 ml di soluzione orale per kg). Inizialmente il medicinale veterinario dovrà essere somministrato quotidianamente fino a ottenere un miglioramento clinico soddisfacente. Questo si verifica in genere entro 4 settimane. Se non si ottiene risposta entro le prime 8 settimane, il trattamento dovrà essere sospeso. Una volta ottenuto un controllo soddisfacente dei segni clinici della dermatite atopica, il medicinale veterinario può essere somministrato, come dose di mantenimento, a giorni alterni. Il veterinario dovrà effettuare una valutazione clinica ad intervalli di tempo regolari e adattare la frequenza di somministrazione alla risposta clinica ottenuta. In alcuni casi in cui i segni clinici sono controllati con un dosaggio a giorni alterni, il veterinario può decidere di somministrare il medicinale veterinario ogni 3-4 giorni. Un trattamento aggiuntivo (per esempio con shampoo medicati, acidi grassi) potrà essere preso in considerazione prima di ridurre l'intervallo di somministrazione. Il trattamento può essere sospeso quando i segni clinici sono sotto controllo. Alla ricomparsa dei segni clinici il trattamento dovrà essere ripreso con somministrazioni giornaliere, e in alcuni casi potranno essere necessari cicli ripetuti di trattamento. L'aggiustamento della dose deve essere effettuato solo consultando il proprio medico veterinario. Il vostro medico veterinario eseguirà un esame clinico a intervalli regolari, regolerà la frequenza della somministrazione aumentandola o riducendola in base alla risposta clinica ottenuta ed esaminerà opzioni di trattamento alternative. Il medicinale veterinario deve essere somministrato almeno 2 ore prima o dopo il pasto. Il prodotto deve essere somministrato inserendo la siringa direttamente nella bocca del cane e introducendo l'intera dose.

AVVERTENZE

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: i sintomi clinici della dermatite atopica e allergica, quali prurito ed infiammazione cutanea non sono specifici per questa malattia. Altre cause di dermatite, quali infestazioni ectoparassitarie o allergia alimentare, devono essere valutate ed eliminate laddove possibile dal vostro medico veterinario. E' buona norma trattare le infestazioni da pulci prima e durante il trattamento della dermatite atopica e allergica. Il vostro medico veterinario eseguirà un esame clinico completo prima del trattamento. Eventuali infezioni, incluse le infezioni batteriche e fungine, devono essere idoneamente trattate prima di iniziare il trattamento. L'eventuale insorgenza di infezioni durante il trattamento non costituisce necessariamente un motivo di sospensione del trattamento, salvo che in presenza di infezione grave. Benché la ciclosporina non induca tumori, essa inibisce i linfociti T e pertanto un trattamento con ciclosporina può portare ad un aumento nell'incidenza di patologie maligne clinicamente apprezzabili in ragione della diminuzione nella risposta immunitaria antitumorale. Il potenziale aumento del rischio di progressione del tumore deve essere valutato rispetto al beneficio clinico. Nel caso si osservi linfoadenopatia (ingrossamento dei linfonodi) nei gatti e nei cani durante il trattamento con ciclosporina, si raccomanda di eseguire ulteriori indagini e, se necessario, di sospendere il trattamento. La ciclosporina può causare un aumento della glicemia. L'uso della ciclosporina non è raccomandato nei gatti e nei cani diabetici. Prestare particolare attenzione alla vaccinazione. Il trattamento con il medicinale può ridurre la risposta immunitaria alla vaccinazione. Si raccomanda di non vaccinare con vaccini inattivati duranteil trattamento o entro due settimane prima o dopo la somministrazione del medicinale. Il trattamento concomitante con agenti immunosoppressori non è raccomandato. Monitorare attentamente i livelli di creatinina in caso di grave insufficienza renale. Gatto: la dermatite allergica nei gatti si può manifestare in vari modi fra cui, placche eosinofiliche, escoriazioni su testa e collo, alopecia simmetrica e/o dermatite miliare. Il medico veterinario valuterà inoltre lo stato immunitario del vostro gatto rispetto alle infezioni FeLV e FIV prima di iniziare il trattamento. I gatti che risultano sieronegativi per T. gondii rischiano di sviluppare toxoplasmosi clinica se contraggono l'infezione durante il trattamento. In rari casi l'esito può essere fatale. Pertanto si raccomanda di minimizzare la potenziale esposizione al toxoplasma nei gatti sieronegativi o con sospetta sieronegatività (per esempio tenendo gli animali in casa, evitando che mangino carne cruda o impedendo che vadano liberamente a caccia). Uno studio controllato di laboratorio ha dimostrato che la ciclosporina non aumenta la disseminazione di ovociti T. gondii. Nei casi di toxoplasmosi clinica o altre patologie sistemiche gravi, consultare il proprio medico veterinario. In questi casi occorrerà sospendere il trattamento e istituire una terapia adeguata. Gli studi clinici nei gatti hanno dimostrato che durante il trattamento con ciclosporina può verificarsi una diminuzione dell'appetito e un calo ponderale. Pertanto si raccomanda di tenere sotto controllo il peso corporeo del proprio gatto. Una riduzione significativa del peso corporeo può portare a lipidosi epatica (accumulo eccessivo di grasso nel fegato). Se durante la terapia si verifica un calo ponderale persistente e progressivo, si raccomanda di sospendere il trattamento fino a quando non sarà individuata la causa. L'efficacia e la sicurezza della ciclosporina non sono state valutate in gatti di età inferiore ai 6 mesi odi peso inferiore a 2,3 kg.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa