Avatar pasta orale per cavalli 1 siringa 7,49 g

30 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Avatar

Avatar pasta orale per cavalli 1 siringa 7,49 g



TITOLARE:

ECO Animal Health Europe Limited

CONCESSIONARIO:

Acme S.r.l.

MARCHIO

Avatar

CONFEZIONE

pasta orale per cavalli 1 siringa 7,49 g

FORMA FARMACEUTICA
pasta

PRINCIPIO ATTIVO
ivermectina

GRUPPO TERAPEUTICO
Endectocidi

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
25,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Avatar pasta orale per cavalli 1 siringa 7,49 g

trattamento delle infestazioni da nematodi o artropodi dovute a: grandi Strongili (Strongylus vulgaris (adulti e fasi larvali L4 [arteriose]), Strongylus edentatus (adulti e fasi larvali L4 [tessuti]), Strongylus equinus (adulti)); piccoli Strongili (inclusi i ceppi resistenti al benzimidazolo) (Cyathostomum spp (adulti e fasi larvali L4 luminali), Cylicocyclus spp. (adulti e fasi larvali L4 luminali), Cylicodontophorus spp. (adulti e fasi larvali L4 luminali), Cylicostephanus spp. (adulti e fasi larvali L4 luminali), Gyalocephalus spp. (adulti e fasi larvali L4 luminali)); ascaridi (Parascaris equorum (adulti e fasi larvali L5 luminali)); ossiuri (Oxyuris equi (adulti e fasi larvali L4)); oncocerche (Onchocerca spp (microfilarie)); ditteri responsabili di miasi gastrica (Gasterophilus spp (fasi orale e gastrica))

MODO D'USO

Come si usa Avatar pasta orale per cavalli 1 siringa 7,49 g

una tacca di siringa di pasta per 100 kg di peso corporeo (basandosi sulla dose raccomandata di 200 µg d'ivermectina per kg di peso corporeo). Il contenuto totale di 6,42 g siringa (sei tacche) corrisponde alla dose per un equino di 600 kg di peso corporeo. Il contenuto totale di 7,49 g siringa (sette tacche) corrisponde alla dose per un equino di 700 kg di peso corporeo. Somministrazione: la pasta viene somministrata per via orale. Per assicurare la somministrazione della dose corretta, il peso corporeo deve essere stabilito nel modo più accurato possibile. Per garantire la deglutizione, la bocca dell'animale non deve contenere cibo. Ruotare l'indicatore filettato sullo stantuffo della siringa in base al peso corporeo indicato corrispondente a quello dell'equino da trattare. Inserire la punta del cilindro della siringa nello spazio interdentale (il varco fra i denti anteriori e quelli posteriori) e depositare la pasta alla base della lingua. Far avanzare lo stantuffo a fine corsa, depositando il farmaco alla base della lingua. Per garantire la deglutizione, alzare immediatamente la testa dell'equino per pochi secondi.

AVVERTENZE

alcuni cavalli gravemente infestati da microfilarie di Onchocerca hanno manifestato edema e prurito in seguito alla somministrazione del prodotto, che si presume siano stati causati dalla morte di grandi quantità di microfilarie. Queste manifestazioni scompaiono entro pochi giorni, ma è consigliabile un trattamento sintomatico. Occorre usare cautela per evitare le pratiche seguenti, poiché esse aumentano il rischio di sviluppo di resistenza e in ultima analisi potrebbero rendere laterapia inefficace: uso troppo frequente e ripetuto di antielmintici della stessa classe per un periodo prolungato; sottodosaggio, che potrebbe essere dovuto a una sottostima del peso corporeo o all'errata somministrazione del prodotto. I sospetti casi clinici di resistenza agli antielmintici devono essere ulteriormente studiati mediante opportuni test (ad es. test della riduzione della contadi uova nelle feci). Ove i risultati del(i) test indichino marcatamente la resistenza a un particolare antielmintico, deve essere utilizzato un antielmintico appartenente a un'altra classe farmacologica e con diversa modalità d'azione. Per ottenere un controllo adeguato dei parassiti e ridurre la probabilità che si sviluppi farmacoresistenza agli antelmintici, chiedere consiglio al veterinario sui programmi di somministrazione appropriati e sulla gestione adeguata delle scorte. In caso di sospetta inefficacia del prodotto, è raccomandato che il proprietario dell'animale richieda un consulto veterinario. Resistenza all'ivermectina è stata segnalata in Parascaris equorum. Pertanto, l'uso di questo medicinale deve basarsi sulle informazioni epidemiologiche locali (regionali, a livello di allevamento) in merito alla sensibilità di queste specie di elminti e sulle raccomandazioni su come limitare l'ulteriore selezioneper la resistenza agli antielmintici.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: poiché l'ivermectina ha alta affinità per le proteine plasmatiche, particolare attenzione dovrebbe essere presa nei casi di animali malati o in condizioni nutrizionali associate a bassi livelli delle proteine plasmatiche. Non consentire a cani e a gatti di ingerire la pasta versata o avere accesso agli imballaggi usati a causa dei potenziali effetti avversi correlati alla tossicità dell'ivermectina. Il prodotto è stato formulato per essere usato esclusivamente nei cavalli. La concentrazione di ivermectina del presente prodotto può causare reazioni avverse in gatti, cani (soprattutto Collie, Bobtail e razze correlate o incroci) e ancora tartarughe e testuggini, se viene loro consentito di ingerire la pasta versata o avere accesso alle siringhe usate.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
A spasso con il cane: giocare con la palla
20 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
A spasso con il cane: giocare con la palla
Il cucciolo non è un giocattolo
25 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Il cucciolo non è un giocattolo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa