Betamox La iniett. flacone 250 ml

28 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Betamox La

Betamox La iniett. flacone 250 ml



TITOLARE:

Norbrook Laboratories Ltd

CONCESSIONARIO:

Vétoquinol Italia S.r.l.

MARCHIO

Betamox La

CONFEZIONE

iniett. flacone 250 ml

FORMA FARMACEUTICA
flaconi iniettabili

ALTRE CONFEZIONI DI BETAMOX LA DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
amoxicillina triidrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici penicillinici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
41,90 €

INDICAZIONI

A cosa serve Betamox La iniett. flacone 250 ml

Betamox LA è indicato nelle infezioni causate da microrganismi amossicillina-sensibili (Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Proteus species, Salmonella species, Staphylococci, Streptococci) di: apparato gastro-intestinale; apparato respiratorio; pelle e tessuti molli; tratto urogenitale; nel controllo di infezioni batteriche secondarie, nel caso in cui i batteri non siano la principale causa di malattia; nella prevenzione di infezioni post-operatorie (il trattamento deve essere effettuato prima dell'intervento chirurgico).

MODO D'USO

Come si usa Betamox La iniett. flacone 250 ml

il dosaggio raccomandato è di 15 mg di amossicillina/kg p.v. (pari a ml 1 di Betamox LA/10 kg p.v.), da ripetere se necessario dopo 48 ore. Si suggerisce il seguente schema posologico:
Bovini 500 kg 50 ml
Suini 50 kg 5 ml
Cani 10 kg 1 ml
Gatti 5 kg 0,5 ml
Agitare bene il flacone prima dell'uso. Massaggiare la parte dopo la somministrazione. Nel caso in cui il volume della dose da iniettare superi i 20 ml, la somministrazione dovrebbe essere divisa e praticata in due siti diversi.
Correta somministrazione: Bovini, suini: intramuscolare profonda. Cani e gatti: sottocutanea o intramuscolare profonda. Usare una siringa asciutta per il prelievo della sospensione onde evitare l'idrolisi dell'amoxicillina.

AVVERTENZE

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: L'uso inappropriato del prodotto può favorire la prevalenza di batteri resistenti all'amoxicillina. In animali affetti da insufficienza renale o epatica la posologia deve essere valutata con cura. L'uso del prodotto deve essere basato su test di sensibilità nell'osservanza delle disposizioni di legge, locali e ufficiali, relative alle sostanze antimicroboche. Un antibioticoterapia a spettro ridotto deve essere utilizzata per un trattamento di prima linea allorquando i test di sensibilità suggeriscono un efficacia probabile di quest'approccio. L'utilizzo ripetuto o protratto dell'amoxicillina va evitato migliorando la prassi di gestione e disinfezione. Si deve prestare una particolare attenzione nel migliorare le pratiche di allevamento per evitare ogni condizione di stress.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa