Certifect per cani di 2-10 kg scatola da 3 pipette 1,07 ml

04 marzo 2021
Prodotti veterinari - Scheda Certifect

Certifect per cani di 2-10 kg scatola da 3 pipette 1,07 ml


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

TITOLARE:

Merial

CONCESSIONARIO:

Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.

MARCHIO

Certifect

CONFEZIONE

per cani di 2-10 kg scatola da 3 pipette 1,07 ml

FORMA FARMACEUTICA
spray per uso esterno

PRINCIPIO ATTIVO
fipronil + methoprene + amitraz

GRUPPO TERAPEUTICO
Ectoparassiticidi

RICETTA
ricetta medica in copia unica non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
29,90 €

CONFEZIONI DI CERTIFECT DISPONIBILI IN COMMERCIO

INDICAZIONI

A cosa serve Certifect per cani di 2-10 kg scatola da 3 pipette 1,07 ml

nei cani, trattamento e prevenzione delle infestazioni da zecche (Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus, Rhipicephalus sanguineus, Ixodes scapularis, Dermacentor variabilis, Haemaphysalis elliptica, Haemaphysalis longicornis, Amblyomma americanum e Amblyomma maculatum) e da pulci (Ctenocephalides felis e Ctenocephalides canis). Trattamento delle infestazioni da pidocchi masticatori (Trichodectes canis). Prevenzione della infestazione ambientale da pulci tramite l'inibizione dello sviluppo di tutti gli stadi immaturi delle pulci. Il prodotto può essere utilizzato come parte di una strategia di trattamento per il controllo della Dermatite Allergica da Pulce (DAP). Elimina le pulci e le zecche entro 24 ore. Un trattamento previene successive infestazioni da zecche per 5 settimane, da pulci fino a 5 settimane. Il trattamento riduce indirettamente per 4 settimane il rischio di trasmissione di malattie trasmesse da zecche infette (babesiosi canina, ehrlichiosi monocitica canina, anaplasmosi granulocitica e borrelliosi).

MODO D'USO

Come si usa Certifect per cani di 2-10 kg scatola da 3 pipette 1,07 ml

la dose minima raccomandata è 6,7 mg/kg peso corporeo di fipronil, 6 mg/kg di (S)-methoprene e 8 mg/kg di amitraz. Spot-on. Applicazione mensile nei periodi di maggiore stagionalità, sulla base della situazione epidemiologica locale.
Premere la pipetta, applicando circa la metà del contenuto sul collo, alla base della testa. Ripetere l'applicazione tra le scapole fino a completo svuotamento della pipetta. Il trattamento provoca il distacco delle zecche quando eseguito su un cane con preesistente infestazione, ne impedisce l'adesione e le elimina rapidamente, entro 24 ore, prevenendo così il pasto di sangue e la trasmissione di patogeni. Il rischio di insorgenza della babesiosi canina, dell'ehrlichiosi monocitica, dell'anaplasmosi granulocitica e della borreliosi viene quindi indirettamente ridotto per 4 settimane. Il prodotto si mantiene efficace dopo l'esposizione alla luce solare o se l'animale si bagna dopo pioggia, bagni o immersioni in acqua. Tuttavia, lavaggi o immersioni dell'animale immediatamente dopo il trattamento, oppure lavaggi troppo frequenti potrebbero ridurre la durata dell'attività. Gli animali trattati non dovrebbero essere lavati nelle 48 ore successive al trattamento. Se il cane necessita di un lavaggio, è preferibile che questo sia eseguito prima dell'applicazione del prodotto. Tutti gli stadi evolutivi delle pulci possono infestare la cuccia del cane, le coperte e le zone in cui l'animale vive, in particolare tappeti e tessuti d'arredamento. Questi, in caso di infestazioni massive e all'inizio del trattamento antiparassitario, possono essere trattati con un prodotto per ambienti apposito e regolarmente ripuliti con un aspirapolvere. Dopo il trattamento, le zecche saranno eliminate e cadranno dal cane entro 24 ore dall'infestazione, senza che abbiano la possibilità di effettuare il pasto di sangue. Tuttavia, non si può escludere che singole zecche possano attaccarsi al cane dopo il trattamento. Per questa ragione, in condizioni sfavorevoli, non può essere completamente esclusa la trasmissione di malattie infettive.

AVVERTENZE

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: evitare il contatto con gli occhi del cane. Solamente per applicazione spot-on. Non somministrare per via orale o per altre vie di somministrazione. E' importante assicurarsi che il prodotto sia applicato su pelle asciutta, in una zona dove l'animale non riesca a leccarsi, e fare attenzione affinché gli animali non si lecchino l'un l'altro dopo il trattamento. Dopo il trattamento, l'area di applicazione potrebbe assumere un aspetto umido o untuoso. In assenza di specifici studi di innocuità, non ripetere il trattamento a intervalli inferiori alle 2 settimane, non trattare cuccioli di età inferiore alle 8 settimane e cani di peso corporeo inferiore a 2 kg. Ai cani deve essere impedito l'accesso a corsi d'acqua nelle 48 ore successive al trattamento. Gli effetti collaterali conosciuti dell'amitraz e dei suoi metaboliti sono dovuti a effetti agonisti alivello di recettori alfa-2-adrenergici. Tali effetti possono essere costituiti da ipersalivazione, vomito, letargia, iperglicemia, bradicardia o bradipnea. Tali reazioni sono transitorie e generalmente si risolvono senza trattamenti entro 24 ore. Se i sintomi sono gravi o persistenti, utilizzare l'antidoto (atipamezolo cloridrato). Il rischio di insorgenza di reazioni avverse può comunque aumentare in caso di sovradosaggio, quindi gli animali dovrebbero essere sempre trattati con la pipetta della dimensione corrispondente al relativo peso corporeo.


Data ultimo aggiornamento: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:
Ultimi articoli
I cani da allerta medica
24 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
I cani da allerta medica
A spasso con il cane: giocare con la palla
20 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
A spasso con il cane: giocare con la palla
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa