Heptavac P iniett. flacone 100 ml (50 dosi 2 ml)

03 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Heptavac P

Heptavac P iniett. flacone 100 ml (50 dosi 2 ml)



TITOLARE:

MSD Animal Health S.r.l.

MARCHIO

Heptavac P

CONFEZIONE

iniett. flacone 100 ml (50 dosi 2 ml)

FORMA FARMACEUTICA
fiala iniettabile

ALTRE CONFEZIONI DI HEPTAVAC P DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
vaccino clostridico misto per uso veterinario + vaccino Pasteurella haemolytica inattivato + vaccino Pasteurella trehalosi inattivato

GRUPPO TERAPEUTICO
Vaccini

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
106,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Heptavac P iniett. flacone 100 ml (50 dosi 2 ml)

Immunizzazione attiva degli ovini come ausilio nel controllo della dissenteria degli agnelli, dell'enterotossiemia (pulpy kidney = malattia del rene molle), della gastroenterotossiemia (struck), del tetano, dell'edema maligno (braxy), del carbonchio sintomatico (blackleg), dell'epatite necrotica (black disease), della metrite clostridica causati da Clostridium perfringens tipi B, C e D, Cl. septicum, Cl. novyi, Cl. chauvoei e Cl. tetani. Il vaccino può essere usato quale aiuto nel controllo della polmonite da Pasteurella negli ovini di tutte le età a partire dalla terza settimana di vita e nel controllo della Pasteurellosi sistemica negli agnelli all'ingrasso e nelle pecore in riproduzione. Il vaccino può essere impiegato nelle pecore gravide quale ausilio nel controllo della dissenteria degli agnelli, dell'enterotossiemia, del tetano e della Pasteurellosi negli agnelli, assicurandosi che essi ricevano sufficiente colostro nei primi 1-2 giorni di vita.

MODO D'USO

Come si usa Heptavac P iniett. flacone 100 ml (50 dosi 2 ml)

Il vaccino deve essere somministrato per via sottocutanea nella parte laterale superiore del collo, osservando le normali norme di asepsi. Tutti i soggetti in riproduzione che non sono mai stati sottoposti a vaccinazione con Heptavac P, devono ricevere due dosi di vaccino da 2 ml ciascuna ad un intervallo di 4-6 settimane. In seguito essi devono ricevere delle vaccinazioni di richiamo ad intervalli non superiori ai 12 mesi. Nelle femmine adulte in riproduzione questa vaccinazione di richiamo annuale dovrebbe essere effettuata 4-6 settimane prima del parto, per il controllo della malattia negli agnelli. Negli allevamenti in cui l'incidenza della pasteurellosi è elevata, si suggerisce di praticare una inoculazione di richiamo supplementare con un vaccino contenente solo l'antigene Pasteurella 2-3 settimane prima della stagione critica. Gli agnelli destinati all'ingrasso o alla riproduzione devono essere sottoposti ad un ciclo completo di vaccinazioni. A partire da un'età minima di 3 settimane di vita, tali soggetti devono ricevere due inoculazioni di 2 ml ciascuna, ad un intervallo di 4-6 settimane. Heptavac P è raccomandato in particolare nei riproduttori in quanto assicura un ottimo ausilio nel controllo delle principali clostridiosi nei soggetti adulti mediante un'immunità attiva e negli agnelli mediante un'immunizzazione passiva.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/02/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
A spasso con il cane: giocare con la palla
20 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
A spasso con il cane: giocare con la palla
Il cucciolo non è un giocattolo
25 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Il cucciolo non è un giocattolo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa