Medetor 1 mg/ml flacone 10 ml

05 marzo 2021
Prodotti veterinari - Scheda Medetor

Medetor 1 mg/ml flacone 10 ml


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

TITOLARE:

CP Pharma Handelsgesellschaft mbH

CONCESSIONARIO:

Virbac S.r.l.

MARCHIO

Medetor

CONFEZIONE

1 mg/ml flacone 10 ml

FORMA FARMACEUTICA
granulato

PRINCIPIO ATTIVO
medetomidina cloridrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Ipnotici-sedativi

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile; la detenzione e l'approvvigionamento dei medicinali sono consentiti esclusivamente al medico veterinario

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
-------- €

CONFEZIONI DI MEDETOR DISPONIBILI IN COMMERCIO
  • medetor 1 mg/ml flacone 10 ml (scheda corrente)

INDICAZIONI

A cosa serve Medetor 1 mg/ml flacone 10 ml

cani e gatti: sedazione-analgesia per l'agevolazione della manualità sugli animali. Premedicazione prima dell'anestesia generale.
Gatti: in combinazione con ketamina per anestesia generale per piccole procedure chirurgiche dibreve durata.

MODO D'USO

Come si usa Medetor 1 mg/ml flacone 10 ml

il prodotto deve essere utilizzato in: cani: somministrare per iniezione intramuscolare od endovenosa. Gatti: somministrare per via intramuscolare. Cani: per la sedazione il prodotto deve essere somministrato alla dose di 750 µg di medetomidina-cloridrato per via e.v. oppure 1000 µg di medetomidina-cloridrato per via i.m. per ogni metroquadro di superficie corporea. Utilizzare lo schema seguente per un corretto dosaggio in base al peso vivo. Il massimo effetto è ottenuto entro 15-20 minuti. L'effetto clinico è dose-dipendente con una durata di 30-180 minuti. Dosaggio del Medetor in ml e corrispondente quantità di medetomidina-cloridrato in µg/kg di peso corporeo:
Peso vivo (kg): 1; Iniezione endovena (ml): 0.08; Corrisp. a µg/kg bw: 80.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.10; Corrisp. a µg/kg bw: 100.0
Peso vivo (kg): 2; Iniezione endovena (ml): 0.12; Corrisp. a µg/kg bw: 60.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.16; Corrisp. a µg/kg bw: 80.0
Peso vivo (kg): 3; Iniezione endovena (ml): 0.16; Corrisp. a µg/kg bw: 53.3; Iniezione intramuscolare (ml): 0.21; Corrisp. a µg/kg bw: 70.0
Peso vivo (kg): 4; Iniezione endovena (ml): 0.19; Corrisp. a µg/kg bw: 47.5; Iniezione intramuscolare (ml): 0.25; Corrisp. a µg/kg bw: 62.5
Peso vivo (kg): 5; Iniezione endovena (ml): 0.22; Corrisp. a µg/kg bw: 44.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.30; Corrisp. a µg/kg bw: 60.0
Peso vivo (kg): 6; Iniezione endovena (ml): 0.25; Corrisp. a µg/kg bw: 41.7; Iniezione intramuscolare (ml): 0.33; Corrisp. a µg/kg bw: 55.0
Peso vivo (kg): 7; Iniezione endovena (ml): 0.28; Corrisp. a µg/kg bw: 40.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.37; Corrisp. a µg/kg bw: 52.9
Peso vivo (kg): 8; Iniezione endovena (ml): 0.30; Corrisp. a µg/kg bw: 37.5; Iniezione intramuscolare (ml): 0.40; Corrisp. a µg/kg bw: 50.0
Peso vivo (kg): 9; Iniezione endovena (ml): 0.33; Corrisp. a µg/kg bw: 36.7; Iniezione intramuscolare (ml): 0.44; Corrisp. a µg/kg bw: 48.9
Peso vivo (kg): 10; Iniezione endovena (ml): 0.35; Corrisp. a µg/kg bw: 35.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.47; Corrisp. a µg/kg bw: 47.0
Peso vivo (kg): 12; Iniezione endovena (ml): 0.40; Corrisp. a µg/kg bw: 33.3; Iniezione intramuscolare (ml): 0.53; Corrisp. a µg/kg bw: 44.2
Peso vivo (kg): 14; Iniezione endovena (ml): 0.44; Corrisp. a µg/kg bw: 31.4; Iniezione intramuscolare (ml): 0.59; Corrisp. a µg/kg bw: 42.1
Peso vivo (kg): 16; Iniezione endovena (ml): 0.48; Corrisp. a µg/kg bw: 30.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.64; Corrisp. a µg/kg bw: 40.0
Peso vivo (kg): 18; Iniezione endovena (ml): 0.52; Corrisp. a µg/kg bw: 28.9; Iniezione intramuscolare (ml): 0.69; Corrisp. a µg/kg bw: 38.3
Peso vivo (kg): 20; Iniezione endovena (ml): 0.56; Corrisp. a µg/kg bw: 28.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.74; Corrisp. a µg/kg bw: 37.0
Peso vivo (kg): 25; Iniezione endovena (ml): 0.65; Corrisp. a µg/kg bw: 26.0; Iniezione intramuscolare (ml): 0.86; Corrisp. a µg/kg bw: 34.4
Peso vivo (kg): 30; Iniezione endovena (ml): 0.73; Corrisp. a µg/kg bw: 24.3; Iniezione intramuscolare (ml): 0.98; Corrisp. a µg/kg bw: 32.7
Peso vivo (kg): 35; Iniezione endovena (ml): 0.81; Corrisp. a µg/kg bw: 23.1; Iniezione intramuscolare (ml): 1.08; Corrisp. a µg/kg bw: 30.9
Peso vivo (kg): 40; Iniezione endovena (ml): 0.89; Corrisp. a µg/kg bw: 22.2; Iniezione intramuscolare (ml): 1.18; Corrisp. a µg/kg bw: 29.5
Peso vivo (kg): 50; Iniezione endovena (ml): 1.03; Corrisp. a µg/kg bw: 20.6; Iniezione intramuscolare (ml): 1.37; Corrisp. a µg/kg bw: 27.4
Peso vivo (kg): 60; Iniezione endovena (ml): 1.16; Corrisp. a µg/kg bw: 19.3; Iniezione intramuscolare (ml): 1.55; Corrisp. a µg/kg bw: 25.8
Peso vivo (kg): 70; Iniezione endovena (ml): 1.29; Corrisp. a µg/kg bw: 18.4; Iniezione intramuscolare (ml): 1.72; Corrisp. a µg/kg bw: 24.6
Peso vivo (kg): 80; Iniezione endovena (ml): 1.41; Corrisp. a µg/kg bw: 17.6; Iniezione intramuscolare (ml): 1.88; Corrisp. a µg/kg bw: 23.5
Peso vivo (kg): 90; Iniezione endovena (ml): 1.52; Corrisp. a µg/kg bw: 16.9; Iniezione intramuscolare (ml): 2.03; Corrisp. a µg/kg bw: 22.6
Peso vivo (kg): 100; Iniezione endovena (ml): 1.63; Corrisp. a µg/kg bw: 16.3; Iniezione intramuscolare (ml): 2.18; Corrisp. a µg/kg bw: 21.8
Per premedicazione:10-40 µg medetomidina cloridrato per kg di peso corporeo, corrispondenti a 0,1-0,4 ml ogni 10 kg di peso corporeo. La dose esatta dipende dalla combinazione di farmaci utilizzati e il dosaggio (i) degli altri farmaco (i). La dose deve inoltre essere adeguata al tipo di intervento chirurgico, la durata dell'intervento e il temperamento del paziente e il peso. La premedicazione con medetomidina ridurrà notevolmente il dosaggio di un agente di induzione richiesto e ridurrà i fabbisogni di anestetico gassoso per il mantenimento dell'anestesia. Tutti gli agenti anestetici utilizzati per l'induzione e mantenimento dell'anestesia devono essere somministrati a effetto. Prima di utilizzare qualsiasi combinazione, devono essere osservate tutte le informazioni riportate nel foglietto illustrativo degli altri prodotti.
Gatti: per una sedazione da moderata a profonda e contenimento dei gatti il prodotto deve essere somministrato alla dose di 50-150 µg di medetomidina-cloridrato per kg di peso corporeo (corrispondenti a 0.05-0.15 ml di Medetor/kg di p.v.). Per l'anestesia il prodotto deve essere somministrato alla dose di 80 µg dimedetomidina-cloridrato per kg di peso corporeo (corrispondenti a 0.08 ml di Medetor/kg di p.v.) e da 2.5 a 7.5 mg di ketamina per kg di peso corporeo. Utilizzando questi dosaggi l'anestesia si raggiunge in 3-4 minuti e si protrae per 20-50 minuti. Per procedure chirurgiche più lunghe, ripetere la somministrazione utilizzando la metà della dose iniziale (i.e. 40 µg di medetomidina-cloridrato (corrispondenti a 0.04 ml di Medetor/kg di p.v.) e da 2.5 a 3.75 mg di ketamina per kg di peso corporeo o 3,0 mg di ketamina per kg di p.v. utilizzata da sola. In alternativa, l'anestesia può essere prolungata con l'utilizzo, per via inalatoria, di isoflurano o alotano, con ossigeno o ossigeno/perossido di azoto.

AVVERTENZE

la detenzione e somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario. La medetomidina potrebbe non procurare una sufficiente analgesia per tutto il periodo di sedazione, è quindi consigliabile somministrare un anestetico complementare in caso di interventi dolorosi.
Precauzioni speciali per l'utilizzazione negli animali: su tutti gli animali, prima dell'utilizzo della sostanza per la sedazione e/o anestesia generale, deve essere effettuato un esame clinico. Evitare dosi elevate di medetomidina su cani di grande taglia. Bisogna prestare attenzione all'utilizzo della medetomidina con altri anestetici o sedativia causa del suo marcato effetto di risparmio sugli altri anestetici. La dose dell'anestetico deve essere ridotta in proporzione ed adattata alla risposta per la notevole variabilità dei fabbisogni tra i soggetti. Prima dell'utilizzo di qualsiasi combinazione con altri analgesici, seguire le precauzioni e controindicazioni riportate sul foglietto illustrativo. Gli animali devono essere tenuti a digiuno 12 ore prima dell'anestesia. Gli animali devono essere tenuti in ambiente calmo e tranquillo fino al raggiungimento del massimo effetto sedativo. Lo stato di sedazione si raggiunge in circa 10-15 minuti. Si raccomanda di non iniziare alcuna procedura o di non somministrare altri medicinali prima che la sedazione sia raggiunta. Gli animali trattati devono essere tenuti al caldo e ad una temperatura costante, sia durante la sedazione/anestesia che durante la fase di risveglio. Gli occhi devono essere protetti con un lubrificante idoneo. Occorre dare, agli animali nervosi, aggressivi o agitati, la possibilità di calmarsi prima di iniziare il trattamento. La premedicazione con medetomidina prima dell'induzione e del mantenimento dell'anestesia generale di cani e gatti ammalati e debilitati deve essere solo effettuata solo previa valutazione del rischio-beneficio. Particolare attenzione deve essere usata con la medetomidina in soggetti con malattie cardiovascolari, in età avanzata o in condizioni di salute precarie. Prima dell'uso, valutare le funzioni epatiche renali. Poichè la ketamina somministrata da sola può provocare dei crampi,si raccomanda di somministrare degli α2 antagonisti non prima di 30-40 minuti dopo la ketamina.La medetomidina può causare depressione respiratoria, in queste circostanze, si può effettuare una ventilazione manuale e con l'aiuto di ossigeno.


Data ultimo aggiornamento: 02/03/2021

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa