Nisinject sospensione iniettabile flacone da  50 ml

27 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Nisinject

Nisinject sospensione iniettabile flacone da 50 ml



TITOLARE:

Norbrook Laboratories Ltd

CONCESSIONARIO:

Slais S.r.l.

MARCHIO

Nisinject

CONFEZIONE

sospensione iniettabile flacone da 50 ml

FORMA FARMACEUTICA
preparazione iniettabile

ALTRE CONFEZIONI DI NISINJECT DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
amoxicillina + acido clavulanico

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici penicillinici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
12 mesi

PREZZO
29,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Nisinject sospensione iniettabile flacone da 50 ml

Nei bovini: infezioni respiratorie; infezioni dei tessuti molli (es. patologie articolari/ombelicali, ascessi ecc.). Nei cani: infezioni del tratto respiratorio, infezioni del tratto urinario, infezioni della cute e dei tessuti molli (ascessi, piodermiti, sacculite anale e gengiviti).

MODO D'USO

Come si usa Nisinject sospensione iniettabile flacone da 50 ml

il prodotto è indicato per la somministrazione intramuscolare nei bovini e per la somministrazione sottocutanea nei cani. La dose raccomandata è 8,75 mg/kg p.v. [equivalente a 7 mg/kg p.v. di amoxicillina e 1,75 mg/kg p.v. di acido clavulanico] (1 ml per 20 kg p.v.) una volta al giorno per 3-5 giorni. Agitare il flacone prima dell'uso. Usare un ago e una siringa sterile completamenti asciutti. Detergere il setto prima di prelevare ciascuna dose. Il volume massimo somministrato nel sito di inoculo non deve superare i 10 ml. Vedere anche paragrafo 4.4.

AVVERTENZE

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: questo prodotto non contiene conservanti ad azione antibatterica. Nel caso in cui si verifichino reazioni allergiche, l'uso del prodotto deve essere sospeso. L'uso inappropriato del prodotto può aumentare la prevalenza di batteri resistenti all'associazione amoxicillina/acido clavulanico e ad altre sostanze appartenenti al gruppo dei beta lattamici. Il regime di dosaggio deve essere attentamente valutato nel caso di animali con insufficienza epatica o renale. L'uso del prodotto dovrebbe essere basato su test di suscettibilità ed in accordo a norme ufficiali o locali sull'uso degli antibiotici. Una terapia a stretto spettro antibatterico dovrebbe essere usata per il primo trattamento, dove l'antibiogramma suggerisca la probabile efficacia di tale approccio.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa