Nuflor Minidose soluzione iniettabile flacone 250 ml

07 marzo 2021
Prodotti veterinari - Scheda Nuflor Minidose

Nuflor Minidose soluzione iniettabile flacone 250 ml


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

TITOLARE:

Intervet International B.V.

CONCESSIONARIO:

MSD Animal Health S.r.l.

MARCHIO

Nuflor Minidose

CONFEZIONE

soluzione iniettabile flacone 250 ml

FORMA FARMACEUTICA
fiale flaconcini fialoidi

PRINCIPIO ATTIVO
florfenicolo

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
148,00 €

CONFEZIONI DI NUFLOR MINIDOSE DISPONIBILI IN COMMERCIO

INDICAZIONI

A cosa serve Nuflor Minidose soluzione iniettabile flacone 250 ml

trattamento preventivo e terapeutico delle infezioni del tratto respiratorio dei bovini causate da Mannheimia haemolytica, Pasteurella multocida e Histophilus somni sensibili al florfenicolo. Prima di un trattamento preventivo, si deve stabilire l'eventuale presenza della malattia nell'allevamento.

MODO D'USO

Come si usa Nuflor Minidose soluzione iniettabile flacone 250 ml

via SC: 40 mg/kg p.v. (4 ml per 45 kg) da somministrare una sola volta. Via IM: 20 mg/kg p.v. (2 ml per 45 kg) da somministrare 2 volte a distanza di 48 ore. Il medicinale deve essere somministrato esclusivamente nel collo. Il volume inoculato non deve superare i 10 ml per ciascun sito d'inoculo. Al fine di assicurare un dosaggio corretto, determinare il più accuratamente possibile il peso corporeo per evitare un sottodosaggio. Pulire il tappo prima di prelevare ciascuna dose. Utilizzare una siringa ed un ago asciutti e sterili. Per i flaconi da 250 ml, non perforare il tappo per più di 25 volte.

AVVERTENZE

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'uso del prodotto deve essere associato a prove di sensibilità e si devono tenere in considerazione le politiche ufficiali e nazionali sull'antibioticoresistenza. Non usare in caso di resistenza nota al florfenicolo o ad altri amfenicoli. L'uso inappropriato del medicinale veterinario può aumentare la prevalenza di batteri resistenti al florfenicolo e ad altri amfenicoli. L'uso prolungato o ripetuto del medicinale veterinario deve essere evitato, migliorando la gestione dell'allevamento, perfezionando i metodi di pulizia e di disinfezione ed eliminando qualsiasi condizione di stress


Data ultimo aggiornamento: 24/02/2021

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa