Rotavec Corona im 1 flacone da 40 ml 20 dosi

04 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Rotavec Corona

Rotavec Corona im 1 flacone da 40 ml 20 dosi



TITOLARE:

MSD Animal Health S.r.l.

MARCHIO

Rotavec Corona

CONFEZIONE

im 1 flacone da 40 ml 20 dosi

FORMA FARMACEUTICA
fiala iniettabile

ALTRE CONFEZIONI DI ROTAVEC CORONA DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
vaccino colibacillosi neonatale dei ruminanti inattivato + vaccino coronavirosi bovina inattivato + vaccino rotavirosi bovina inattivato

GRUPPO TERAPEUTICO
Vaccini

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
420,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Rotavec Corona im 1 flacone da 40 ml 20 dosi

Immunizzazione attiva delle vacche gravide e delle manze, così da accrescere gli anticorpi nei confronti dell'antigene dell'adesina di E. coli F5 (K 99), del Rotavirus e del Coronavirus. Nei vitelli alimentati nel corso delle prime 2-4 settimane di vita con il colostro prodotto da vacche vaccinate, è stato dimostrato che tali anticorpi: riducono la gravità della diarrea causata da E. coli F5 (K 99), riducono l'incidenza della diarrea causata da Rotavirus, riducono l'eliminazione del virus nei vitelli infettati da Rotavirus e Coronavirus. Insorgenza della immunità: la protezione passiva nei confronti di tutti i principi attivi inizia dal momento dell'assunzione del colostro. Durata della immunità: nei vitelli alimentati artificialmente con miscele di colostro, la protezione continuerà fino all'interruzione dell'assunzione del colostro stesso. Nei vitelli alimentati naturalmente, la protezione nei confronti del Rotavirus persisterà per almeno 7 giorni e contro Coronavirus per almeno 14 giorni.

MODO D'USO

Come si usa Rotavec Corona im 1 flacone da 40 ml 20 dosi

Somministrazione: Una dose da 2 ml per iniezione intramuscolare. Il sito di inoculo raccomandato è il lato del collo. Somministrare una singola iniezione durante ogni gravidanza, tra la 12a e la 3a settimana precedenti la data prevista del parto.
Somministrazione del colostro: La protezione dei vitelli dipende dalla presenza fisica degli anticorpi colostrali (prodotti da vacche vaccinate) nell'intestino durante almeno le prime 2-3 settimane di vita finché i vitelli sviluppano la propria immunità. Pertanto, per rendere massima l'efficacia della vaccinazione, è essenziale assicurare un adeguato apporto di colostro per l'intero periodo. Tutti i vitelli devono ricevere un'adeguata quantità di colostro dalla madre entro 6 ore dalla nascita. I vitelli alimentati naturalmente continueranno a ricevere adeguate quantità di colostro alimentandosi dalle madri vaccinate. Negli allevamenti di vacche da latte, il latte/colostro prodotto nelle prime 6-8 mungiture e proveniente da animali vaccinati deve essere raccolto insieme. Il colostro può essere conservato a temperatura inferiore a 20°C, ma deve essere utilizzato il prima possibile, poiché il livello di immunoglobuline può scendere fino al 50% dopo un periodo di conservazione di 28 giorni. Dove possibile, si raccomanda la conservazione del colostro a +4°C. I vitelli devono essere alimentati per le prime due settimane di vita con questo latte/colostro raccolto in ragione di 2,5-3,5 litri al giorno (in base al peso dell'animale).



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/02/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
A spasso con il cane: giocare con la palla
20 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
A spasso con il cane: giocare con la palla
Il cucciolo non è un giocattolo
25 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Il cucciolo non è un giocattolo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa