Tylmasin 250 mg/g sacco da 20 kg per suini e polli

Ultimo aggiornamento: 08 febbraio 2018
Prodotti veterinari - Scheda Tylmasin

Tylmasin 250 mg/g sacco da 20 kg per suini e polli




AZIENDA

Huvepharma Italia

MARCHIO

Tylmasin

CONFEZIONE

250 mg/g sacco da 20 kg per suini e polli

ALTRE CONFEZIONI DI TYLMASIN DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
tilosina fosfato

FORMA FARMACEUTICA
polveri orali

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici + Sulfamidici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
-------- €


INDICAZIONI

A cosa serve Tylmasin 250 mg/g sacco da 20 kg per suini e polli

suini: trattamento e metafilassi della polmonite enzootica causata da Mycoplasma hyopneumoniae, rinite atrofica, Enteropatia proliferativa dei suini dell'adenomatosi intestinale suina (Ileite) causata da Lawsonia intracellularis. Polli: trattamento e metafilassi della malattia cronica respiratoria causata da Mycoplasma gallisepticum o Mycoplasma synoviae enterite necrotica causata da Clostridium perfringens, sensibile alla tilosina. Prima del trattamento metafilattico la presenza della malattia deve essere diagnosticata a livello del gruppo.

MODO D'USO

Come si usa Tylmasin 250 mg/g sacco da 20 kg per suini e polli

per uso nell'alimento medicato: suini: per il trattamento e la metafilassi della polmonite enzootica causata da Mycoplasma hyopneumoniae, rinite atrofica, e Enteropatia Proliferative del suino causate da Lawsonia Intracellularis: 3-6 mg di tilosina per kg di p.v. (corrispondenti a 12-24 mg di prodotto/kg di p.v.), utilizzato come unica fonte alimentare per 21 giorni. La durata del trattamento non deve superare le 3 settimane. Polli: per il trattamento e metafilassi della malattia cronica respiratoria causata da Mycoplasma gallisepticum o Mycoplasma synoviae: nei polli da carne e pollastre: 127 mg di tilosina/kg di p.v. (corrispondenti a 508 mg di prodotto/kg di p.v.) per i primi 5 gionri di vita seguito da un secondo trattamento all'età di 3-5 settimane; Nelle galline ovaiole: 50 mg di tilosina per kg di p.v.o (corrispondenti a 200 mg di prodotto per kg di p.v.) per 5 giorni. Per il trattamento e metafilassi: dell'enterite necrotica causata da Clostridium perfringens sensibile alla tilosina: 10-20 mg di tilosina per kg di p.v. (corrispondenti a 40-80 mg di prodotto/kg di p.v.) per 7 giorni. Per tutte le specie: per la preparazione dell'alimento medicato, si deve tener conto del p.v. degli animali da trattare e della loro effettiva assunzione giornaliera di alimento. L'assunzione può variare a seconda di fattori quali l'età, la razza, il sistema di allevamento. Per calcolare la quantità esatta di premiscela in mg per kg da aggiungere all'alimento, utilizzare la seguente formula:
Dose (mg/kg di p.v.) X p.v. medio (kg) degli animali da trattare : quantità media giornaliera di alimento assunto (kg per anilmale) X concentrazione della premiscela (g/kg) = kg di prodotto per ton di mangime
Istruzioni per la miscelazione: miscelare il quantitativo necessario alla dose in una piccola quantitò di mangime (20-25 kg) prima di mescolare il tutto nella quantità totale di mangime.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Pediculosi
Infanzia
12 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Pediculosi
Quel tappo sgradevole nell’orecchio
Orecchie naso e gola
09 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Quel tappo sgradevole nell’orecchio
Mal d’aria condizionata: come difendersi
Apparato respiratorio
06 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal d’aria condizionata: come difendersi