Wormax 10 Flavour 4 blister da 12 compresse

03 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Wormax 10 Flavour

Wormax 10 Flavour 4 blister da 12 compresse



TITOLARE:

Loxavet Pharma GmbH

CONCESSIONARIO:

Ecuphar Italia S.r.l.

MARCHIO

Wormax 10 Flavour

CONFEZIONE

4 blister da 12 compresse

FORMA FARMACEUTICA
compressa

ALTRE CONFEZIONI DI WORMAX 10 FLAVOUR DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
praziquantel + fenbendazolo

GRUPPO TERAPEUTICO
Antielmintici

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
48 mesi

PREZZO
76,65 €

INDICAZIONI

A cosa serve Wormax 10 Flavour 4 blister da 12 compresse

indicato per il controllo e la terapia delle infezioni da nematodi e cestodi nel cane e nel gatto. Particolarmente attivo nei confronti delle forme mature ed immature dei seguenti parassiti: Ascaridi: Toxocara canis, Toxascaris leonina. Anchilostomi: Ancylostoma caninum, Uncinaria stenocephala, Ancylostoma tubaeforme. Tricocefali: Trichuris vulpis.Cestoidi: Echinococcus granulosus, E. multilocularis, Dipylidium caninum, Taenia spp, Multiceps multiceps, Mesocestoides spp.

MODO D'USO

Come si usa Wormax 10 Flavour 4 blister da 12 compresse

via di somministrazione: orale. Per assicurare la somministrazione della dose corretta, il peso corporeo deve essere determinato il più accuratamente possibile. La dose consigliata è di 5mg/kg di praziquantel e di 50 mg/kg di fenbendazolo pari a 1 compressa ogni 10 kg di peso vivo. Dosaggio orientativo: CANI; Cuccioli e cani di piccola taglia:
peso del cane (kg): ½-2 kg p.v.; numero di compresse: ¼ compressa.
peso del cane (kg): 2-5 kg p.v.; numero di compresse: 1/2 compressa.
peso del cane (kg): 5-10 kg p.v.; numero di compresse: 1 compressa.
GATTI:
Gattini; ¼ di compressa.
Gatti adulti sino a 5 kg; 1/2 di compressa.
Gatti adulti oltre 5 kg; 1 compressa.

AVVERTENZE

avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione: Prestare attenzione ad evitare le seguenti pratiche perché possono aumentare il rischio di sviluppo di resistenza e potrebbero in definitiva determinare una inefficacia della terapia: uso troppo frequente e ripetuto di antielmintici della stessa classe per un periodo prolungato di tempo; sottodosaggi, dovuti ad una errata stima del peso corporeo, mancata somministrazione del prodotto, o mancanza di calibrazione del dosatore (se esiste). Casi clinici sospetti di resistenza agli antielmintici devono essere verificati utilizzando test appropriati (es. Test per la Conta della riduzione delle uova fecali). Quando i risultati del test confermano una resistenza ad un particolare antielmintico, deve essere utilizzato un antielmintico appartenente ad una altra classe farmacologica e che abbia un modo di azione diverso. La selezione di principali geni resistenti che portano allo sviluppo di resistenza, può condurre ad una terapia antielmintica inefficace.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali. Non somministrare il prodotto durante le prime 4 settimane di gravidanza.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
A spasso con il cane: giocare con la palla
20 settembre 2020
Notizie e aggiornamenti
A spasso con il cane: giocare con la palla
Il cucciolo non è un giocattolo
25 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Il cucciolo non è un giocattolo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa