Zuprevo 40 mg/ml iniett. 1 flacone da 100 ml

25 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Zuprevo 40 mg/ml

Zuprevo 40 mg/ml iniett. 1 flacone da 100 ml



TITOLARE:

Intervet International B.V.

CONCESSIONARIO:

MSD Animal Health S.r.l.

MARCHIO

Zuprevo 40 mg/ml

CONFEZIONE

iniett. 1 flacone da 100 ml

FORMA FARMACEUTICA
fiala iniettabile

ALTRE CONFEZIONI DI ZUPREVO 40 MG/ML DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
tildipirosin

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici macrolidi

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

PREZZO
104,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Zuprevo 40 mg/ml iniett. 1 flacone da 100 ml

Trattamento e metafilassi della malattia respiratoria dei suini (SRD) associata ad Actinobacillus pleuropneumoniae, Pasteurella multocida, Bordetella bronchiseptica e Haemophilus parasuis sensibili alla tildipirosina. La presenza della malattia in un gruppo di animali deve essere confermata prima di procedere alla metafilassi.

MODO D'USO

Come si usa Zuprevo 40 mg/ml iniett. 1 flacone da 100 ml

Uso intramuscolare.
Somministrare 4 mg di tildipirosina/kg di peso corporeo (pari a 1 ml/10 kg di peso corporeo) in somministrazione unica. Il volume di iniezione non deve superare 5 ml per sito di inoculo. Il sito di inoculo raccomandato è l'area subito dietro l'orecchio nel punto più alto della base dell'orecchio, al passaggio tra cute glabra e cute con pelo. L'iniezione deve essere eseguita in direzione orizzontale e con un angolo di 90° rispetto all'asse corporeo. Per le dimensioni e il diametro dell'ago raccomandate per ogni fase produttiva, consultare il foglietto illustrativo. Il tappo di gomma del flacone può essere perforato in modo sicuro fino a 20 volte. Altrimenti si raccomanda l'uso di una siringa multidose. Per assicurare la somministrazione di una dose corretta, il peso corporeo deve essere determinato nel modo il più accurato possibile, per evitare un sottodosaggio. Si raccomanda di trattare gli animali ai primi stadi della malattia e di valutare la risposta entro 48 ore dal trattamento. Se i segni clinici di malattia respiratoria persistono o si aggravano, o se si osserva una ricaduta, il trattamento deve essere cambiato, usando un altro antibiotico, e continuato fino alla risoluzione dei segni clinici.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/02/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa