Salbutamolo Sandoz

07 luglio 2020

Salbutamolo Sandoz




Salbutamolo Sandoz è un farmaco a base di salbutamolo solfato, appartenente al gruppo terapeutico Adrenergici respiratori. E' commercializzato in Italia da Sandoz S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato) e perchè si usa


Trattamento sintomatico della broncocostrizione reversibile dovuta ad asma bronchiale e alla broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), compresa bronchite cronica ed enfisema.

Profilassi dell'asma indotta da esercizio fisico e da allergene.

Il salbutamolo è particolarmente efficace per il sollievo dai sintomi asmatici, posto che non ritardi l'adozione e il mantenimento regolare di una terapia a base di inalazione di corticosteroidi.

Salbutamolo Sandoz è indicato negli adulti, negli adolescenti e nei bambini da 4 a 11 anni di età.



Come usare Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato): posologia, dosi e modo d'uso


Salbutamolo Sandoz deve essere somministrato esclusivamente per via inalatoria.

Posologia

Il dosaggio deve essere stabilito su base individuale.

Adulti e adolescenti di età maggiore o uguale a 12 anni

Sollievo dagli attacchi: 1-2 inalazioni, a seconda della necessità.

Dosaggio massimo: 8 inalazioni al giorno.

Per prevenire i sintomi asmatici da esercizio fisico e da allergene, praticare 2 inalazioni 10-15 minuti prima dell'insorgenza prevista.

Popolazione pediatrica

L'effetto di Salbutamolo Sandoz per i bambini <4 anni non è ancora stato stabilito. I dati disponibili sono descritti nel paragrafo 5.1. Non possono essere fatte raccomandazioni sui dosaggi.

Bambini sotto i 12 anni di età

Sollievo dagli attacchi: un'inalazione, a seconda della necessità. La dose può essere aumentata a due inalazioni se necessario.

Dosaggio massimo: l'uso su richiesta di Salbutamolo Sandoz non deve superare 2 inalazioni quattro volte al giorno. Il ricorso a tale utilizzo complementare frequente, o un improvviso aumento della dose, indica asma scarsamente controllata o un peggioramento della stessa (vedere paragrafo 4.4).

Per prevenire i sintomi asmatici da esercizio fisico e da allergene, praticare un'inalazione o due se necessario, 10-15 minuti prima dell'insorgenza prevista. La dose massima è fino a due inalazioni 4 volte al giorno.

Modo di somministrazione

Manipolazione

L'adozione di un'errata tecnica di utilizzo degli inalatori pressurizzati è piuttosto comune; per questa ragione è importante che al paziente venga insegnata la tecnica inalatoria corretta. La tecnica di inalazione di ciascun paziente deve essere verificata dal medico in occasione delle visite.

Nel caso di bambini e di pazienti che hanno difficoltà a sincronizzare l'attivazione dell'aerosol e la fase di inspirazione, Salbutamolo Sandoz può essere usato con un dispositivo distanziatore Vortex® o AeroChamber® Plus.

Per le istruzioni sull'uso dei dispositivi distanziatori Vortex® o AeroChamber® Plus fare riferimento ai fogli illustrativi allegati agli stessi dispositivi.

Caricare/ricaricare il dispositivo

Prima di usare per la prima volta Salbutamolo Sandoz , oppure nel caso non sia stato utilizzato per 7 giorni o più, è importante verificare il corretto funzionamento dell'inalatore. Rimuovere il cappuccio protettivo, agitare l'inalatore e spruzzare due volte in aria.

Istruzioni per l'uso

L'inalazione deve essere praticata, laddove possibile, stando seduti o in piedi.

  1. Rimuovere il cappuccio protettivo e controllare sia l'interno sia l'esterno del dispositivo, per accertarsi che il boccaglio sia pulito.

  1. Agitare energicamente l'inalatore per un paio di secondi prima dell'uso.

  1. L'inalatore deve essere impugnato in posizione verticale, con il fondo della bomboletta rivolto verso l'alto. Il pollice deve essere appoggiato alla base del dispositivo, sotto il boccaglio. Il paziente deve espirare il più possibile, senza però soffiare nel boccaglio.
  2. Collocare il boccaglio in bocca tra i denti, chiudendovi le labbra intorno ma evitando di morderlo.
  3. Un istante dopo aver iniziato l'inspirazione attraverso la bocca, premere la bomboletta per rilasciare lo spruzzo, continuando a inspirare in modo profondo e regolare.

  1. Trattenere il respiro, allontanare l'inalatore dalla bocca e togliere il dito dal fondo della bomboletta. Trattenere il respiro per qualche secondo, e comunque il più a lungo possibile.
  2. Se è necessario effettuare un secondo spruzzo, il dispositivo deve essere mantenuto in posizione verticale e il paziente deve aspettare mezzo minuto circa prima di ripetere le operazioni da 2 a 6.
  3. Dopo l'uso l'inalatore deve essere sempre richiuso per proteggerlo da polvere e peluria. Rimettere il cappuccio protettivo sul boccaglio saldamente e premere fino a udire lo scatto.

Pulizia

Per le istruzioni su come pulire l'inalatore vedere il paragrafo 6.6

Contenuto dell'inalatore

Lo spray deve essere agitato al fine di verificare la quantità di medicinale rimasto nell'inalatore. Salbutamolo Sandoz non deve essere utilizzato se non si avverte la presenza di liquido quando si agita l'inalatore.

Utilizzo a basse temperature

Se è stato conservato a temperature inferiori a 0°C, riscaldare l'inalatore tenendolo tra le mani per due minuti, poi agitarlo e spruzzare due volte in aria prima dell'uso.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato)


Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti.



Salbutamolo Sandoz (salbutamolo solfato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Gli studi sugli animali hanno dimostrato tossicità riproduttiva. La sicurezza dell'uso di salbutamolo nelle donne in gravidanza non è stata stabilita, pertanto salbutamolo non deve essere utilizzato durante la gravidanza a meno che non sia assolutamente necessario.

Allattamento al seno

Poiché salbutamolo probabilmente passa nel latte materno, il suo utilizzo nelle madri che allattano al seno richiede un'attenta valutazione. Non si può escludere un rischio per i neonati che vengono allattati. La decisione di continuare/sospendere l'allattamento o di continuare/sospendere la terapia con Salbutamolo Sandoz deve essere presa tenendo conto dei benefici dell'allattamento per il bambino e dei benefici della terapia con salbutamolo per la madre.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube