Selesyn

20 febbraio 2020

Selesyn




Selesyn è un farmaco a base di sodio selenito pentaidrato, appartenente al gruppo terapeutico Integratori minerali.



A cosa serve Selesyn (sodio selenito pentaidrato) e perchè si usa


Carenza dimostrata di selenio che non possa essere risolta da fonti alimentari.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Selesyn (sodio selenito pentaidrato)


Ipersensibilità a qualsiasi componente del prodotto (principio attivo o eccipienti).

Selenosi.



Selesyn (sodio selenito pentaidrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non sono disponibili dati ottenuti circa l'impiego di selesyn® in donne gravide. I pochi dati pubblicati, ottenuti da studi eseguiti sull'animale, rivelano solo evidenze di effetti tossici per la riproduzione alla dose tossica per la madre.

Non si prevedono effetti avversi del sodio selenito sulla gravidanza o sul feto, purché venga usato in caso di carenza dimostrata di selenio.

Allattamento

Il selenio viene escreto nel latte materno. Non si prevede che le dosi utilizzate per correggere la carenza di selenio in donne che allattano abbiano effetti avversi sul lattante.



Quali sono gli effetti collaterali di Selesyn (sodio selenito pentaidrato)


Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

La frequenza non è nota (non può essere stimata sulla base dei dati disponibili): in seguito a somministrazione intramuscolare è stato riferito dolore locale.



Selesyn (sodio selenito pentaidrato) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Per informazioni su farmaci e confezioni ritirate dal commercio accedi al portale AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube