Texpami

04 giugno 2020

Texpami




Texpami è un farmaco a base di acido pamidronico sale disodico, appartenente al gruppo terapeutico Osteomodulanti. E' commercializzato in Italia da Pharmatex Italia S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Texpami (acido pamidronico sale disodico) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Texpami (acido pamidronico sale disodico) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Texpami (acido pamidronico sale disodico) e perchè si usa


  • Metastasi ossee prevalentemente litiche e mieloma multiplo;
  • Osteolisi neoplastica con ipercalcemia.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Texpami (acido pamidronico sale disodico)


Ipersensibilità al pamidronato, ad altri bifosfonati o ad uno qualsiasi degli altri componenti elencati al paragrafo 6.1.

Gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6). Età pediatrica (vedere paragrafo 4.2).



Texpami (acido pamidronico sale disodico) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non ci sono dati adeguati per l'uso di pamidronato nelle donne in gravidanza. Non ci sono prove inequivocabili di teratogenicità negli studi sugli animali. Pamidronato può rappresentare un rischio per il feto/neonato a causa della sua azione farmacologica sulla omeostasi del calcio. Quando somministrato durante tutto il periodo di gestazione negli animali, il pamidronato può causare difetti di mineralizzazione dell'osso, soprattutto nelle ossa lunghe, con conseguente distorsione angolare.

Il rischio potenziale per gli esseri umani non è noto. Pertanto, il pamidronato non deve essere somministrato a donne in gravidanza se non in casi di ipercalcemia che mettono in pericolo di vita la paziente.

Allattamento

La molto limitata esperienza indica che i livelli di pamidronato nel latte materno sono sotto il limite di rilevabilità. Inoltre la biodisponibilità orale è scarsa di conseguenza l'assorbimento totale di pamidronato da un neonato allattato al seno non è probabile. Tuttavia a causa di un'esperienza estremamente limitata e il potenziale del pamidronato ad avere un impatto importante sulla mineralizzazione ossea, l'allattamento al seno durante la terapia non è raccomandato.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:

Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube