Xorox

23 gennaio 2021

Xorox


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Xorox (aciclovir)


Xorox è un farmaco a base di aciclovir, appartenente al gruppo terapeutico Antivirali. E' commercializzato in Italia da Agepha Pharma s.r.o

Confezioni e formulazioni di Xorox disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Xorox disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Xorox e perchè si usa


Xorox 30 mg/g unguento oftalmico è indicato per il trattamento della cheratite da herpes simplex.

Indicazioni: come usare Xorox, posologia, dosi e modo d'uso


Adulti:

Salvo diversa prescrizione, applicare 1 cm di unguento all'interno del sacco congiuntivale inferiore cinque volte al giorno (a intervalli di circa 4 ore). Continuare il trattamento per almeno 3 giorni dopo la completa guarigione.

Popolazione pediatrica

Stessa somministrazione degli adulti

Utilizzo negli anziani (≥ 65 anni)

Non è necessario modificare la dose.

Utilizzo in persone con funzione renale o epatica limitata

Non è necessario modificare la dose.

Modo di somministrazione

Per uso oftalmico.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Xorox


  • Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti
  • Ipersensibilità al Valaciclovir.

Xorox può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Fertilità

Non sono stati condotti studi sull'effetto dell'uso topico oftalmico di aciclovir sulla fertilità.

Non esistono dati sull'effetto di aciclovir sulla fertilità femminile.

In uno studio condotto su 20 pazienti maschi con conta spermatica normale, la somministrazione di aciclovir per via orale a dosi fino a 1 g al giorno per un massimo di sei mesi ha dimostrato di non avere alcun effetto clinicamente significativo sulla conta, la motilità o la morfologia spermatica.Con l'uso raccomandato di Xorox, non si prevede un rischio in quanto ci si aspetta che l'esposizione sistemica di aciclovir sia trascurabile.

Gravidanza

Un registro delle gravidanze successive all'immissione in commercio di aciclovir ha documentato i risultati delle gravidanze nelle donne esposte all'aciclovir. I registri delle nascite non hanno mostrato un aumento nel numero di difetti alla nascita descritti tra i soggetti esposti all'aciclovir rispetto alla popolazione generale, e nessun difetto alla nascita ha mostrato alcun tipo di unicità o pattern costante che suggerisse una causa comune.

La somministrazione sistemica di aciclovir in test standard accettati a livello internazionale non ha prodotto effetti embriotossici o teratogeni in conigli, ratti o topi.

Con l'uso raccomandato di Xorox non si prevedono effetti durante la gravidanza in quanto si prevede che l'esposizione sistemica all'aciclovir sia trascurabile. Ove necessario, Xorox unguento oftalmico può essere usato in gravidanza.

Allattamento

Dati limitati mostrano che il farmaco passa nel latte materno dopo la somministrazione sistemica.

Tuttavia, il dosaggio ricevuto dal neonato allattato dopo l'utilizzo di Xorox unguento oftalmico da parte della madre sarebbe insignificante. L'uso dell'unguento oftalmico Xorox può essere considerato durante l'allattamento al seno.

Quali sono gli effetti indesiderati di Xorox


Subito dopo l'applicazione dell'unguento oftalmico, potreste avvertire una leggera sensazione di formicolio o di bruciore, ma questo non interferisce con il trattamento.

Gli effetti indesiderati gravi dopo l'uso di aciclovir applicato sistemicamente sono rari e la maggior parte dei sintomi sono reversibili.

Gli effetti indesiderati sono elencati di seguito in base alla classificazione per sistemi ed organi MedDRA e alla frequenza.

Le categorie di frequenza usate sono:

molto comuni: (≥1/10)

comuni: (≥tra 1/100 e <1/10)

non comuni: (≥tra 1/1.000 e <1/100)

rari: (≥tra 1/10.000 e <1/1.000)

molto rari: (<1/10.000)

Non nota: la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili.

A causa della natura degli effetti indesiderati, non è possibile determinare chiaramente se queste reazioni sono state causate dalla malattia o dalla somministrazione del farmaco. La frequenza degli effetti indesiderati è basata sulle segnalazioni spontanee successivamente alla commercializzazione.

Disturbi del sistema immunitario:

Molto rari: Reazioni immediate di ipersensibilità, compresi angioedema (edema di Quincke, gonfiore pallido della pelle specialmente sul viso) e orticaria

Patologie dell'occhio:

Molto comuni: Cheratopatia puntata superficiale. Questo non ha richiesto una conclusione anticipata della terapia e si è risolto senza conseguenze.

Non comuni: Leggero e transitorio dolore pungente o bruciore che si verifica immediatamente dopo l'applicazione, congiuntivite

Rari: Blefarite

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa