L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

17/11/2006 17:16:11

A chi mi devo rivolgere?

Gentile Dottore,
ho 48 anni e da 6/7
soffro a periodi alterni di un fastidioso e a volte immobilizzante mal di schiena.Le riporto i referti di due esami fatti molto di recente:
"tratto lombare sostanzialmente in asse.Nei limiti la fisiologica lordosi.Non lesioni ossee a focolaio.Ridotto lo spessore discale al passaggio L4-L5,risulta ipointenso nelle immagini T-2 pesate,come per fatti disidrosici. Coesiste procidenza discale circonferenziale con discreta impronta sulla parete ventrale del sacco durale e riduzione bilaterale dello stretto inter-disco-articolare,cui si associa parziale impegno del disco alla base dei forami di coniugazione, non essendo possibile escludere con certezza delicato conflitto disco-radicolare con le radici emergenti di L4. Non ulteriori procidenze discali significative. Nei limiti il cono midollare e la cauda equina. Conservato il diametro sagittale dello speco vertebrale."
"Non alterazioni morfostrutturali vertebrali,spazi discali di regolare ampiezza. Schisi parziale dell'arco posteriore in S1.
Secondo lei,a chi dovrei rivolgermi per ottenere le cure idonee per il mio caso? Grazie A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/11/2006

Gent. Sig Antonio
Innanzitutto inquadrerei il suo caso nella media delle lombalgie perchè si senta tranquillizzato.
Dopo i quarant'anni solo un uomo su cinque non avverte mal di schiena periodico.
Il quadro dei suoi esami mostra una colonna discretamente degenerata, ma non patrologica sempre per l'età
Non mi dice le due cose più importanti: lavoro e stile di vita.
Comunque approfitti delle fasi di benessere per "sciogliere" la sua colonna.
Tutto ciò che hja a che fare copn l'acqua, compresa la doccia, è utile.
Comuni istrutori di palestra attualmente hanno esperienza di esercizi specifici (streching, contronutazione del bacino etc.) a prezzi di frequentazione nettamente inferiori ai fisioterapisti.
In fase di riacutizzazione un vero fisioterapista od osteopata come ora di moda e farmaci, corsetto all'emergenza soltanto.
Cordialità

A.Tango

Dott. Adriano Tango
Medico Ospedaliero
Specialista in Ortopedia e traumatologia
CREMA (CR)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra