Salute e lavoro - Argomenti

Ultimo aggiornamento: 02/03/05

Parlare sporco migliora il feeling?

Ogni tanto la sociologia si ricorda di dover indagare sul campo, portando risultati sorprendenti. Sorprendente e controcorrente è quanto conclude Kari Lerum, ricercatrice e assistant professor dell'Università di Washington. Il tema della sua indagine verteva su significato ed effetti delle chiacchiere, battute e insinuazioni a sfondo sessuale sul luogo di lavoro. In tempi di, sacrosante, cause per molestie sessuali e altri comportamenti scorretti, spesso nocivi al limite della malattia, concludere che questo tipo di linguaggio e atteggiamento possa avere un lato buono lascia stupiti. Eppure Lerum parla per esperienza diretta.

Tre ristoranti molto diversi
Per condurre il suo studio, la ricercatrice ha lavorato sotto mentite spoglie in tre ristoranti di tipo differente. Il primo era un locale gay, il secondo un club dove si facevano anche spogliarelli e, infine, il terzo, un ristorante per famiglie. La prima conclusione è che questo tipo di dialoghi a luci rosse sembra essere presente un po' in tutto il settore della ristorazione, anche se con accenti e frequenza differenti. E' chiaro, come racconta la ricercatrice, che essere fatti oggetto di queste battute è piuttosto scioccante ma, che, dopo qualche settimana così, comincia a rispondere a tono e comunque ci si fa meno caso. Seconda osservazione, l'effetto di questo atteggiamento cambia in funzione dell'ambiente di lavoro e non è solo questione del tipo di locale. E' evidente che nel caso dello strip club l'allusione all'esibizione del sesso è parte della ragione sociale, per così, dire e quindi non stupisce il linguaggio esplicito. Mentre in ambienti gerarchizzati, dove il manager o direttore che dir si voglia, gioca il ruolo fino in fondo, possono crearsi situazioni sgradevoli o ambigue, laddove le gerarchi sono poco accentuate possono esserci ricadute positive. Nello studio si dice che aumentano il cameratismo e si facilitano gli scambi tra le persone e vengono rese meno difficili anche le richieste relative alle condizioni di lavoro, per fare un esempio. Nella fattispecie, quella più rosea era la situazione del locale gay, quella più ambigua quella dello strip-club.

Però c'è un però
Nessuno, in effetti, può negare che in ambienti molto affiatati e omogenei per età, educazione, sensibilità, questo clima si possa anche creare senza configurare la molestia in nessun caso; tuttavia non è così frequente e, soprattutto, sembra che accada più in contesti che non rappresentano proprio la norma del luogo di lavoro. Al capufficio che si senta autorizzato in nome dello spirito di gruppo ad andare oltre il "bella pettinatura", e a chi progetti di chiedere aumenti in forza del fatto di lasciarsi appellare in un modo che peraltro trova disturbante, pare opportuno consigliare molta prudenza. Molta davvero.

Sveva Prati


Fonte
Kari Lerum. Sexuality, Power, and Camaraderie in Service WorkGender Society, Dec 2004; 18: 756 - 776.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2017 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra