L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

05/06/2007 15:01:34

CALCOLOSI RENALE CON IDRONEFROSI

Da tre mesi ho un calcolo al rene sinistro situato in scavo pelvico molto vicino all'uretere, della lunghezza di cm.0,5 che non riesco ad espellere con l'urina ed in più ho una idronefrosi sempre al rene sinistro di media-elevata importanza come refertato dalla ecografia.
Bevo circa 3 litri di acqua al giorno e nel giro di un mese il calcolo è sceso di circa 1 cm.
Quali sono le più indicate per tale problema?
Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/06/2007

Non è sicuro che il calcolo possa uscire spontaneamente, e se questo non accadesse sarebbe opportuno prendere qualche provvedimento per proteggere il rene come posizionare uno stent ureterale (ovvero un tubicino che va dal rene alla vescica bypassando il calcolo).
Per quanto riguarda la terapia:
bere un litro di acqua oligominerale (fiuggi, rocchetta, amorosa o similari) a temperatura ambiente in 1/2 ora
assumere un antispastico (tipo spasmex 1 cpr per tre volte al giorno)
assumere un alfalitico (tipo pradif 1 cpr al giorno)
La cura può essere eseguita per 1 o 2 settimane successivamente se non ci sono progressi il consiglio è di procedere diversamente come suggerito sopra.
Chiaramente nel corso della terapia è possibile che vengano delle coliche che andrebbero trattate con un antidolorifico.
Cordialmente e in bocca al lupo!

Dott. Michelangelo Sorrentino
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra