L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

11/02/2006 21:20:04

Circoncisione non riuscita- Nuovo intervento..

Gent. Dottore,
si dice spesso che la parte più sensibile del pene è quella relativa al frenulo.
Io ho subìto un intervento di circoncisione, a causa di una fimosi, il quale è però, riuscito male, in quanto sono stati lasciati lembi di pelle nella parte sottostante al glande.
A seguito dell'intervento quest'ultimo si è, come previsto, desensibilizzato, cosicchè, per esempio in fase di masturbazione, per raggiungere l'orgasmo stimolo principalmente la zona sottostante il glande, vicina a quella in cui prima c'era il frenulo, ora asportato (era troppo corto).
Nella parte in cui era posto il frenulo, ora cicatrizzata, non ho più la sensibilità di un tempo, la quale si è "trasferita" nella zona immediatamente sotto.
Il mio timore è questo: nel caso in cui, a seguito di un nuovo intervento, vengano asportate quelle escrescenze e quei lembi di pelle, oggi particolarmente sensibili, si verifichi una ulteriore attenuazione della sensibilità (se non un azzeramento della residuale sensibilità del "frenulo").
Mi terrorizza questo fatto, anche perchè a me sembra che la zona da stimolare per raggiungere l'orgasmo sia solamente quella, mentre avrei serie difficoltà a raggiungerlo tramite la sola stimolazione del glande.
Mi chiedo, in definitiva, se l'asportazione della pelle in eccesso, nella zona dell'attuale frenulo residuale, possa provocare danni a livello di innervazione del pene o se comunque la sensibilità resterà intatta.
Grazie per le risposte preziose che mi forrete fornire.
Cordiali Saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/02/2006

Quello che paventa purtroppo potrebbe realizzarsi e deve tenerne conto. Ne discuta apertamente con l'urologo che l'ha seguita. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra