L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

29/06/2007 11:59:23

Cistiti Batteriche post Rapporto

Salve, la mia conoscenza con la maledetta Cistite risale all'inizio della mia vita sessuale; dopo circa quattro mesi dal primo rapporto ho avuto un primo attacco di Cistite batterica al quale ne sono seguiti altri che si susseguono ormai da oltre dieci anni. Dalle urinoculture effettuate i germi responsabili sono e-coli e klebisella (quest'ultima riscontrata anche da un tampone vaginale). Ad oggi, ogni cinque o sei rapporti, arriva un'episodio (nel frattempo sono diventata mamma ma la situazione non è cambiata). Dopo circa 40 oer dal rapporto e generalmente di primo mattino inizio a sentire il classico bruciore terribile e la pesantezza addominale.
Ho fatto in passato una cistografia minzionale c/o il dott. Barbanti di Arezzo la quale non ha rivelato anomalie nell'apparato urinario. Nessun reflusso e vescica a posto.
Ora il mio problema mi sta distruggendo anche psicologicamente; non so più a chi rivolgermi visto che di cure, naturali e non, ne ho provate un'infinità e conosco in maniera quasi maniacale, le regole da seguire per ridurre le possibilità di contaminazione. Vorrei tanto capire qual'è la condizione fisica che mi predispone a questo maledetto problema, visto che per il resto sono sana come un pesce. Sono donatore avis, quindi sempre sotto controllo, e le mie analisi sono perfette. Grazie per le informazioni che vorrà darmi.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/07/2007

probabilmente non esiste una condizone fisica che la predispne al problema. con il rischio di ripeterle cose già sentite le do i miei consigli.
-attività intestinale perfetta (meglio se comunque assume dei fermenti lattici)
- bere molta acqua in maniera da mantenere l urine trasparenti
- non esagerare con l'igiene intima (ovvero non usare detergenti intimi più di una volta al giorno ed eventualmente si voglia lavare più volte al giorno le volte successive usi solo acqua)
- urinare subito prima e subito dopo il rapporto
Se nonstante queste precauzioni il problema si presenta ancora con la stessa frequenza si può eseguire una terapia antibiotica preventiva a basso dosaggio per qualche mese in modo da permettere alle sue difese naturali di rinforzarsi.
cordialmente

Dott. Michelangelo Sorrentino
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra