Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2017
Farmaci - Ammonio Cloruro Galenica Senese

Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.

MARCHIO

Ammonio Cloruro Galenica Senese

CONFEZIONE

ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

ALTRE CONFEZIONI DI AMMONIO CLORURO GALENICA SENESE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
ammonio cloruro

FORMA FARMACEUTICA
soluzione (uso interno)

GRUPPO TERAPEUTICO
Soluzioni endovena elettrolitiche

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
1,90 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Acidificante sistemico in pazienti con alcalosi metabolica e nelle ipocloremie. Acidificante delle urine.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Pazienti con grave insufficienza epatica o renale. Non somministrare in pazienti con alcalosi metabolica da vomito se associata a perdita di sodio.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Soluzione concentrata da non iniettare come tale, ma solo dopo opportuna diluizione con soluzione fisiologica. Usare subito dopo l'apertura del contenitore. La soluzione deve essere limpida, incolore e priva di particelle visibili. Serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non può essere utilizzato. La soluzione può cristallizzare alle basse temperature, in tal caso riportare la soluzione a temperatura ambiente in bagno d'acqua.

Usare con cautela nei pazienti con acidosi respiratoria e ipercapnia, in pazienti con scompenso cardiaco congestizio. Controllare i segni dell'eventuale tossicità ammoniemica. Monitorizzare il bilancio dei fluidi, gli elettroliti e l'equilibrio acido-base. Nei bambini la sicurezza e l'efficacia non sono state determinate.

Questo è un medicinale generico prodotto secondo le regole della Farmacopea. Per ulteriori notizie in relazione al suo uso (precauzioni, interazioni farmacologiche, eventi indesiderati) si rimanda il medico utilizzatore alla letteratura scientifica.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Si rimanda il medico utilizzatore alla letteratura scientifica.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Per via endovenosa. Ricostituire in soluzione fisiologica la soluzione all'1% di cloruro di ammonio.

La velocità di somministrazione nell'adulto non deve eccedere 5 ml per minuto della soluzione così ricostituita. La dose è dipendente dall'età, peso, condizioni cliniche, quadro elettrolitico e dal deficit calcolato di cloruri.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

Si rimanda il medico utilizzatore alla letteratura scientifica.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Ammonio Cloruro Galenica Senese ev 1 fiala 3 meq/ml 10 ml da diluire

La somministrazione rapida crea dolore ed irritazione nella sede d'iniezione. Risposte febbrili, infezioni nella sede di iniezione, trombosi venose o flebiti. Si può verificare un'intossicazione ammoniemica: pallore, sudorazione, irregolarità del respiro, bradicardia, aritmie, convulsioni toniche, coma. In tal caso somministrare soluzioni alcalinizzanti quali bicarbonato o lattato di sodio. In caso di reazione avversa, interrompere la somministrazione e conservare la parte non somministrata per eventuali esami.


CONSERVAZIONE



Nessuna speciale precauzione per la conservazione. Qualora siano presenti cristalli riso spendere riscaldando prima dell'uso. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non usare oltre tale data.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Pelle
17 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Pelle
12 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Psoriasi, chiedi al tuo dermatologo
Pelle
31 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Psoriasi, chiedi al tuo dermatologo
L'esperto risponde