Reuflor 20 compresse masticabili 9,0 g

Ultimo aggiornamento: 02 gennaio 2017
Parafarmaci - Scheda Reuflor

Reuflor 20 compresse masticabili 9,0 g




ALTRE CONFEZIONI DI REUFLOR DISPONIBILI


INDICE SCHEDA


  • INFORMAZIONI GENERALI
  • INDICAZIONI
  • MODO D'USO
  • AVVERTENZE


» INFORMAZIONI GENERALI



MARCHIO

Reuflor

CONFEZIONE

20 compresse masticabili 9,0 g

AZIENDA

Italchimici S.p.A.

CATEGORIA MERCEOLOGICA

integratori di probiotici

PREZZO

15,80 €


» INDICAZIONI



A cosa serve Reuflor 20 compresse masticabili 9,0 g

Integratore di fermenti lattici vivi (Lactobacillus reuteri DSm 17938) utile per favorire l'equilibrio della flora batterica intestinale.



» MODO D'USO



Come si usa Reuflor 20 compresse masticabili 9,0 g

Agitare prima dell'uso. Premere delicatamente il contenitore per erogare le gocce. Assumere 5 gocce al giorno indipendentemente dai pasti. Le gocce possono essere assunte direttamente o miscelate in ogni tipo di bevanda fredda e nel latte alla temperatura di assunzione (max. 37°C). Non miscelare con bevande bollenti.



» AVVERTENZE



Reuflor deve essere conservato in luogo fresco (max. 25°C). Una volta aperto il prodotto è stabile per tre mesi.
Richiudere il contenitore dopo l'uso. Il tubetto contiene una lamella bianca deumidificante per la stabilità del prodotto, non ingerirla. Non congelare. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni.
Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita. Il prodotto può essere assunto dai bambini di età inferiore ai tre anni previo consiglio del medico. Il prodotto è confezionato in atmosfera controllata.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Cistite: meglio evitare il trattamento fai da te
Rene e vie urinarie
11 dicembre 2017
Notizie
Cistite: meglio evitare il trattamento fai da te
L’autolesionismo diventa digitale e passa dai social network
Mente e cervello
11 dicembre 2017
Notizie
L’autolesionismo diventa digitale e passa dai social network
L'esperto risponde