Scheda patologia

Epatite

Epatite - Definizione

Patologia caratterizzata dall'infiammazione del fegato, in forma acuta o cronica, causata dall'infezione di uno dei virus dell'epatite. Attualmente si distinguono 5 diversi tipi di virus dell'epatite (denominati A, B, C, D ed E).

Epatite - Cause

Le vie di trasmissione dell'epatite sono diverse, a seconda del microrganismo che la provoca. Il virus dell'epatite A si trasmette attraverso cibi e acqua contaminati e i contatti interpersonali, quindi la sua diffusione è legata alle condizioni igieniche generali. Il virus dell'epatite B si contrae solo per contatto con sangue o fluidi corporei infetti (trasfusioni, uso di siringhe non sterili, rapporti sessuali non protetti). E' anche molto facile la trasmissione dalla madre al bambino al momento del parto. Anche il virus dell'epatite C si trasmette attraverso il contatto con sangue infetto, ma il contagio attraverso i rapporti sessuali è molto raro. Più rare le forme da virus D (a trasmissione parenterale, come la B) e da virus E (a trasmissione oro-fecale, come la A).

Epatite - Sintomi

L'epatite virale acuta è caratterizzata da malessere generale, perdita dell'appetito, nausea, debolezza, facile affaticabilità, mal di testa, dolori addominali non intensi e difficilmente localizzabili. Sintomi caratteristici sono ittero e comparsa di urine ipercromiche (con una colorazione più intensa). Le epatiti A e C causano spesso sintomi lievi e possono passare inosservate, mentre l'epatite B e E possono indurre sintomi gravi, fino all'insufficienza epatica. La forma cronica è tipica dell'epatite di tipo C, e in minor misura di tipo B: non produce sintomi particolarmente evidenti, se non una costante sensazione di spossatezza e una scarsa resistenza alla fatica, uniti alla presenza di splenomegalia. In alcuni casi, l'infiammazione persistente causa, col passare del tempo, danni epatici gravi.

Epatite - Diagnosi

La diagnosi di epatite si basa sull'esame obiettivo, i test di funzionalità epatica e le analisi sierologiche, che nella maggior parte dei casi permettono di identificare il virus e gli anticorpi specifici diretto contro di esso nel sangue.

Epatite - Cure

Nella maggior parte dei casi, l'epatite acuta non richiede terapie particolari, se non il riposo e un regime alimentare leggero. Le forme croniche di epatite B o C vengono curate con l'interferone alfa e farmaci antivirali (ribavirina, lamivudina). Nei pazienti in cui si sviluppa un'insufficienza epatica grave, può essere preso in considerazione il trapianto di fegato. Attualmente, sono disponibili vaccini per la prevenzione delle epatiti A e B.

Epatite - Cure alternative

Alcuni rimedi fitoterapici possono alleggerire il carico di lavoro del fegato, ma non sono in grado di eliminare il virus. Sono ad esempio da citare gli estratti di Cardo mariano e la liquirizia dove il primo avrebbe proprietà epatoprotettrici e la seconda proprietà antivirali.

Epatite - Alimentazione

Sono assolutamente vietate la bevande alcoliche. Il regime alimentare deve escludere alimenti grassi ed essere gestito in cinque o sei pasti giornalieri, mai abbondanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



AREE INTERESSE: Infezioni , Fegato

Cerca nel dizionario medico:


 Italiano     Inglese