L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

18/04/2006 23:29:54

Dolore al testicolo

Negli ultimi mesi ho avuto la ripetuta comparsa di un dolore al testicolo destro.

Circa un anno fa a seguito di analisi sono stato trovato positivo alla clamidia (da cui ho avuto una artrite reattiva) e ho effettuato tutte le cure del caso.

Dopo circa 8 mesi dalla cura ho ripetuto le analisi (che hanno avuto esito negativo, anche se sono state fatte con prelievo delle urine, invece che con un tampone uretrale) in seguito ad un rigonfiamento proprio nella zona del testicolo destro. Tale rigonfiamento seguito da dolore era del tutto simile al rigonfiamento dovuto ad un'eccitazione sessuale non seguita da una eiaculazione.

Da allora il gonfiore è sparito ma è rimasto il dolore che si è affievolito nel tempo, trasformandosi quasi in fastidio più che dolore, ma che si è ripresentato e si ripresenta con regolarità anche se non in tutto l'arco della giornata.

Da poco ho fatto uno spermiocultura e uno spermiogramma che non hanno rilevato problemi di sorta.

Il mio urologo, che in questi mesi nelle visite effettuate non ha mai riscontrato gonfiore o malformazioni al testicolo, ha concluso la sua diagnosi dicendo che probabilmente ho avuto un trauma al testicolo destro (cosa esclusa da me in quanto non ho subito botte o attorcigliamenti del testicolo negli ultimi 6 mesi). In caso il dolore persista oltre un mese dall'ultima visita mi è stata consigliata una ecografia allo scroto.

A questo punto, visto che è passato oltre un mese dall'ultima visita e visto che io percepisco ancora questa specie di fastidio, mi trovo indeciso fra il prendere un ennesimo appuntamento con uno specialista per fare in questo caso una ecografia o l'aspettare ancora qualche settimana nella speranza che il dolore scompaia da solo.

Non nego di essere veramente stufo e spaventato da questa situazione che è iniziata un anno fa e che ancora non ha fine.

Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/04/2006

Una ecografia è un indagine non invasiva , cioè non dolorosa , e non si nega a nessuno. Segua , senza altri indugi , il consiglio del suo urologo. Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra