L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

18/09/2007 17:22:37

Formicolii alla mano e avanbraccio SX

Salve, ho 43 anni e da una settimana ho dei formicolli superficiali alla mano sx che si estendono all'avanbraccio. (Specifico che non sono continui e che ho l'uso completo del braccio intero senza dolori). Inizialmente mi parevano simili a quelli che vengono in conseguenza a braccio addormentato. Dopo circa 3 gg sono riuscita a definire meglio i formicolii e sono simili a quelli che seguono quando sbatti il gomito contro spigolo e senti una sorta di scossa. Dopo un giorno osservando meglio mi sono accorta che con un movimento particolare della testa (giro quasi di scatto a dx) mi partiva una lieve scossa dal collo e a seguire fino alle dita della mano (in particolare pollice e indice). A volte dopo l'episodio con avanbraggio "pesante, spossato". Oggi a distanza di 10 gg circa gli eventi sono diminuiti ed il fastidio , quando lo avverto , è localizzato solo all'avambraccio in misura molto lieve ma il pollice e l'indice sembrano essere quasi addormentati pur continuando ad averne l'uso normale e la sensibilità. Il colore della pelle è sempre rimasta invariata invece il calore a mio avviso era sceso un pochino di temperatura.
Svolgo un lavoro sedentario, alla scrivania utilizzo pc e gli avambracci sono sempre appogiati sulla scrivania che si trova leggermente in alto rispetto alla linea dell'avambraccio. Inoltre ho il vizio di stare seduta sul divano appoggiandomi con il gomito sx sul divano stesso, ma fino ad oggi non ho mai avuto problemi...
Grazie in anticipo.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/09/2007

Inizi con una radiografia del rachide cervicale, anche nelle proiezioni oblique.
Dal risultato il suo medico di base la orienterà verso una elettromiografia comparativa defliarti superiori o una RM.
saluti

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
TORRE ANNUNZIATA (NA)


Risposta del21/09/2007

Inizi con una radiografia del rachide cervicale, anche nelle proiezioni oblique.
Dal risultato il suo medico di base la orienterà verso una elettromiografia comparativa defliarti superiori o una RM.
saluti

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
TORRE ANNUNZIATA (NA)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra