L'esperto risponde

Domanda di: Occhio

28/06/2007 10:47:20

Glaucoma e gravidanza

Buongiorno,
Ho 40 anni compiuti e da circa 4 anni sono in cura per ipertensione oculare, scoperta casualmente durante un controllo. Ho cambiato diversi colliri perchè i betabloccanti non erano più sufficienti, a parere dell'oculista presso il quale sono in cura, perchè pur abbassando la pressione degli occhi, persistevano forti sbalzi di pressione durante il giorno. Attualmente sono in cura con Xalatan 0,005%. L'attuale oculista ha valutato che essendo miope (oltre che astigmatica da un occhio), pur non avendo familiarità per glaucoma (nemmeno per miopia), essendo ancora giovane e avendo già qualche problema di "escavazione" (non ricordo i termini esatti), è opportuno non sospendere la cura per ipertensione oculare. Vorrei però provare ad avere una gravidanza e, data la mia età e non avendo avuto altri figli, ciò potrebbe richiedere tempi lunghi e potrei anche non riuscire a portarla a compimento. Tutti i colliri per glaucoma pare che abbiano come contoindicazione la gravidanza e l'allattamento. Per questo motivo, ho chiesto direttamente consiglio a 3 specialisti che mi hanno risposto in modo completamente diverso. Il primo mi ha detto che potevo sospendere il collirio perchè in gravidanza la pressione normalmente si abbassa. Il secondo mi ha detto che assolutamente non è consigliabile in quanto per vari motivi potrei passare almeno 2 o 3 anni (tra il tempo x rimanere incinta, la gravidanza e l'allattamento) senza usare il collirio e la cosa nel mio causo è rischiosa. Mi ha quindi suggerito intervento laser per abbassare la pressione e, una volta portata a termina l"avventura, avrei potuto riprendere ad usare il collirio. Questa ipotesi non mi piace perchè non sono certa di rimanere incinta, ma è certo che invece io debba sostenere un intervento (con occhio secco, retina già assottigliata, etc.) che vorrei invece tenere come ultima chance più avanti nel tempo, qualora i colliri in commercio non bastassero più. Il terzo oculista mi ha detto che ha avuto pazienti che hanno continuato ad usare il collirio e sono rimaste incinte senza problemi per il nascituro: è sufficiente otturare il condotto lacrimale durante l'instillazione per non fare andare in circolo il collirio. In ogni caso, esiste un prodotto (collirio) compatibile con gravidanza che però fa abbassare vista e dà fastidio (bilocartina o qualcosa del genere, in farmacia non ne sanno nulla...). Sono evidentemente confusa sul da farsi. Potrebbe chiarirmi le idee e darmi la sua opinione a riguardo? La ringrazio anticipatamente per la sua pronta risposta. Cordiali saluti.


La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui



Altre risposte di Occhio


© RIPRODUZIONE RISERVATA