L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

15/05/2008 03:56:43

Glaucoma

Ho letto tutti gli effetti indesiderati che possono comparire con l'utulizzo del Travatan, e ho un po paura di cominciare la terapia. Ho delle scavazioni nel nervo ottico ad entrambi gli occhi, una pressione intraoculare a 20. Ho 42 anni, da bambina avevo l'asma, ed il medico dice che gli altri colliri mi farebbero riaverla. Forse non ho scelta e devo usare il Travatan per ridurre i danni del glaucoma? Siccome ho pure l'occhio secco non ci sarebbero ancora altri problemi?
Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/05/2008

Carissima,
non è la pressione endoculare alta che fa fare diagnosi di Glaucoma !!!!!
Comunque una volta fatta diagnosi bisogna essere messi in terapia necessariamente e senza mai leggere il "BUGIARDINO"!


Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://siravoduilio.beepworld.it

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Risposta del17/05/2008

Gentile paziente,
in questa sede non si può parlare dell'uno o dell'altro collirio, però, pur basandomi solamente sulla base delle informazioni che Lei ha fornito, ho l'impressione che la sua situazione sia stata analizzata in modo un po' frettoloso.
Lei ha appunto solo 42 anni e solo 20 di pressione.
Prima di iniziare una terapia qualunque, che dovrà poi continuare vita natural durante, bisogna essere sicuri della diagnosi.
Le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato per la diagnosi e la cura del Glaucoma per ulteriori accertamenti.
Teoricamente, per porre una diagnosi certa, dovrebbero farle alcune misurazioni della pressione ad orari diversi, un esame del campo visivo ed una pachimetria (misurazione dello spessore della cornea). Solo dopo si inizierà a parlare della scelta della terapia.
Nel frattempo stia tranquilla, che ritardare la terapia di qualche mese per approfondire la diagnosi non produrrà danni irrimediabili.
Cordiali saluti

Dott. Federico Friede
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
FELTRE (BL)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra