L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

04/02/2016 00:39:10

HPV e stafilococco aureo

Salve,
Condilomi detti a "cresta di gallo” sul pene (inizialmente trattati con aceto di mele, ottenendo una discreta regressione) mi sono sottoposto, su decisione del medico di base, ad un tampone balano/prepuziale, spermiocoltura, spermiogramma e urinocoltura.
Dal tampone è emersa positività alla presenza di HPV genotipi 16, 39, 54, 11.
Dalla spermiocoltura con antibiogramma è stata rilevata inoltre la presenza di stafilococco aureo, ma purtroppo, non viene indicato il numero di colonie (per poter capire se sia effettivamente radicato nello sperma o se è solo una contaminazione avvenuta durante il prelievo o ancora, magari presente solo nell’ultima parte dell’uretra ).
Lo stafilococco risulta essere comunque sensibile a:
-Amoxicillina
-cefadroxil
-ciprofloxacina
-daptomicina 0, 5
-doxiciclina
-acido fusidico =0, 5
-gentamicina =0, 5
-levofloxacina 0, 25
-linezolid 2
moxifloxacina
-oxacillina =0, 25
-rifampicina =0, 03
-trimetoprim/sulfametossazo =10
-tetraciclina =1
-tigeciclina =0, 12
-teicoplanina =0, 5
-vancomicina 1

Nello spermiogramma gli spermatozoi hanno una motilità (1 ora) pari al 63% progressiva, 9% non progressiva, 72% motilità totale (progressiva + non progressiva ).
Elementi figurati: alcuni leucociti e rare cellule germinali.

Negli ultimi due anni sto riscontrato comunque una più frequente predisposizione a raffreddori e influenze.
L’alimentazione, da circa un anno e mezzo, non comprende più nessun tipo di carne e derivati.
Alla luce di quanto sopra chiedo gentilmente come poter ripristinare efficacemente la situazione che ormai dura da qualche mese.
Grazie.
Saluti.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/02/2016

Salve

lo stafilococco è spesso segno di una banale contaminazione. L'infezione da HPV e i ripetuti stati infettivi, depongono per un abbassamento delle difese immunitarie, utile visita presso immunologo


Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Roma (RM)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra