L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

25/01/2007 18:31:38

Infiammazione alla spalla destra

Gioco a pallavolo dall'età di 11 anni a ancora oggi (all'età di 33 anni) gioco a livello agonistico. Ovviamente i vari problemi causati dallo sport mi porto dietro da anni un fastidio alla spalla che in questo mese mi si particolarmente acutizzato e aggravato. Pongo alla sua attenzione l'esito della risonanza magnetica alla spalla destra (braccio con cui schiaccio): "Si apprezza una modifica disomogeneità del versante craniale della giunzione mio- tendinea del sovraspinato come per iniziale sofferenza secondaria sia a sovraccarico che ad una iniziale usura per relativo conflitto nei confronti del legamento coraco-acromiale ed in parte dell’acromion (lo spazio sottoacromiale risulta modicamente ridotto).
Allo stato attuale nella sede della borsa subacromion-deltoidea si apprezzano minimi segni di flogosi.
Non evidenza di significative alterazioni a carico delle restanti formazioni muscolo-tendinee della cuffia dei rotatori.
Il capo lungo del bicipite appare in sede e continuo su tutti i piani di scansione.
Apparente fine irregolarità strutturale della regione postero-superiore ed in parte polare superiore del cercine glenoideo che risulta peraltro a questo livello scarsamente rappresentato.
Segni di iniziale condropatia a carico delle contrapposte superfici articolari acromion-claveari."
Volevo sapere se mi devo prooccupare ? posso continuare a giocare a pallavolo? che tipo di cure mi consiglia?


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/01/2007

E' probabile che i dolori alla Sua spalla dx. siano in relazione alla iniziale lesione del tendine del muscolo sovraspinato e alla riduzione dello spazio sottoacromiale. Tali lesioni sono classiche di una iniziale patologia della cuffia dei rotatori (i tendini dei muscoli che extraruotano l'arto superiore), verosimilmente a seguito della riduzione dello spazio subacromiale.
Se la situazione dolorosa è tale da compromettere la Sua attività sportiva, penso sia utile programmare un ciclo di FKT (fisiokinesiterapia) sotto controllo di una fisiatra o di un fisioterapista, con associata un terapia medica antinfiammatoria. Potrebbe risultare vantaggioso ai fini della riduzione del dolore un ciclo di LASERterapia. Eventuali trattamenti infiltrativi (cortisone o altro) vanno presi in considerazione con cautela (il cortisone è sostanza dopante, anche se a determinate condizioni può essere fatta per via infiltrativa).
Se il trattamento conservativo non darà risultati apprezzabili, l'ipotesi di una artroscopia di spalla diventerebbe attuale: questa potrebbe meglio confermare la diagnosi e nel contempo porvi rimedio.
Non è facile giocare a pallavolo con una spalla che ha una lesione della cuffia dei rotatori.
dott. Paolo Tedesco

Dott. Paolo Tedesco
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Ortopedia e traumatologia
VENEZIA (VE)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra