L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

07/12/2004 15:55:18

Intervento di circoncisione

Ho 36 anni e sono stato sottoposto il 2 dicembre 2004 ad un intervento di circoncisione in seguito a una fimosi che mi portavo da bambino aggravata negli ultimi anni da un Lichen proprio nella parte finale del prepuzio e che mi impediva negli ultimi mesi la scopertura anche a riposo del glande con non pochi disagi di igene etc... L'intervento sembra andato bene e come da me richiesto mi hanno eliminato il Lichen lasciandomi un pò di pelle per coprire parte del glande.
Ora la mia domanda riguarda il trattamento post-operatorio. ,
Ho un fortissimo fastidio-dolore sulla parte di glande scoperta e sulla parte del frenulo che continua a perdere sostanze ematiche al contatto con gli slip.
Non riesco neanche a toccare il glande che lavo facendo scorrere dell'acqua e del Betadine sulle parti scoperte. (i punti neanche li vedo!!!)
Senza parlare delle erezioni spontanee che mi capitano di notte e che mi svegliano a causa del forte dolore sui punti e sul frenulo.
Cosa posso fare? Aspettare che il glande si sensibilizzi e si sfiammi? Esiste un medicamento?
La cosa oltre a rendermi nervoso, mi sta impedendo qualsiasi attività.
Grazie per i vostri consigli

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/12/2004

A circa una settimana dall'intervento tutto ciò può essere considerato un normale decorso post-chirurgico. Comunque per qualsiasi provvedimento acuto le consiglio di consultare i chirurghi che l'hanno operata.
Cordiali saluti Dr. Giovanni Beretta andrologo urologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)


Risposta del11/12/2004

una parte di responsabilità nel ritardo della guarigione della tua ferita è dovuta al sovrappeso. Come sei messo con colesterolo, trigliceridi, glucosio....? C'è una familiarità diabetica, dislipemica o ipertesa? Al momento ogni applicazione locale protettiva e disinfettante è utile.

Dott. Umberto Fontanella
Specialista attività privata
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra