L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

19/03/2006 11:27:26

IPERTOFIA PROSTATICA

Ho 51 anni per 70 Kg. faccio un lavoro sedentario (ufficio) non sono mai stato operato e fino a Dic.03 sono stato sempre in buona salute. Nel Dic.03 mi viene diagnostaicata una prostatite acuta. Dopo un primo intervento a base di antibiotici ho effettuato una ecografia transrettale che ha evidenziato una prostata ovoidale con diametro antero posteriore mm.41 laterale mm.57 cranio caudale mm.61 volume cc.75 peso gr.66 presenza di grossolane calcificazioni - non evidenti aree sospette (diagnosi IPB tribolata con segni di flogosi cronica) Ho effetuato una biopisia prostatica con diagnosi Lobo ds. Lobo sx. frustoli prostatici esenti da neoplasia con focolai di flogosi linfopl Asma cellulare e granulocitaria aspecifica. Il dubbio che mi assilla è un valore del PSA molto alterato in quanto nei molteplici esami effettuati il PSA libero è oscillato da 2,78 a 1,36 mentre il PSA totale è variato da 10,96 a 20,7 con percentuali che vanno dal 10% al 17%. Nell'ultimo controllo del 13/03/06 i valori sono stati 1,74 - 13,9 - 13%. Poichè soffro anche di Emorroidi che dovrei asportare chirurgicamente, possono queste influire sul valore del PSA? Stò assumendo i seguenti farmaci (Uractive-Ipertrofan 40-Serpens 320): Ho fatto esami del liquido seminate (negativo) Urinocultura (negativo) FT3 (2,9) FT4 (11,3) TSH (2,150). Ho fatto anche delle infiltrazioni di antibiotici direttamente in prostata e nelle ispezioni rettali, al tatto la consistenza della prostata è sempre stata morbida. Devo rifare una'altra biopsia o devo continuare ad assumere periodicamente come ho fatto in questi 3 anno ancora antibiotici? (Levoxacin 500- Ciproxin- Macladin500- Chinoplus 600- Uniquin) ? Vi ringrazio dell'attenzione rivoltami.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/03/2006

Lei fa una domanda cui non è facile rispondere. Un PSA altalenante è per lo più un segno non neoplastico, ma ha il difetto di non essere più affidabile per la diagnosi precoce del tumore. Sarebbe utile sapere quante prese bioptiche sono state fatte e quanto tempo fa, nonchè quali sono i suoi sintomi. Ha fatto una urofllussometria?
E' molto probabile che le biopsie le vengano riproposte, vista anche l'età relativamente giovane. Ma va anche rivalutato il tipo di terapia.
Le Emorroidi non hanno nessuna responsadilità.

Dott. Mario Melis
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Urologia
CAGLIARI (CA)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra