L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

10/06/2008 17:08:12

LACRIMAZIONE ENTRAMBI OCCHI

A maggio mia madre, di anni 65 con problemi di diabete e pressione alta, è stata ricoverata x una Retinopatia Diabetica Proliferante (occhio dx). Ha effettuato diverse applicazioni con il laser ed ora nonostante il diabete e la pressione sono sotto controllo, le lacrimano frequentemente entrambi gli occhi. Vorrei sapere da cosa dipende questo disagio, forse dal diabete oppure dal laser? Resto in attesa di una Vostra cortese risposta.
Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/06/2008

Carissima,
il laser con la lacrimazione non ha nulla a che vedere!!
Dobbiamo sapere che il Diabete , come è ormai definitivamente accertato, comporta gravi problemi a livello oculare, non solo a carico della retina ma anche a livello di diverse altre strutture dell’occhio.
Anche a carico della superficie oculare il Diabete causa delle alterazioni che possono comportare sofferenza dell’epitelio corneale e insorgenza di patologie tali da compromettere la qualità della vita.
Queste alterazioni sono dovute principalmente sia ad uno squilibrio della secrezione lacrimale che ad un danno della innervazione corneale.
Quando si verifica una compromissione della innervazione sensitiva della cornea viene a determinarsi una alterata comunicazione tra la cornea stessa e le ghiandole lacrimali, con ripercussione sulla loro funzionalità.
L’integrità delle vie nervose corneali è pertanto importante per garantire una fisiologica produzione del film lacrimale, mentre un danno di tali vie può indurre ipolacrimia di entità variabile. A ciò può conseguire una alterazione della superficie corneale ed il manifestarsi di una forma patologica nota,a livello internazionale, come cheratopatia diabetica (Diabetic Keratopathy).
La secchezza oculare nel diabetico si manifesta dopo alcuni anni dall’insorgenza della malattia e quindi, data l’età spesso avanzata dei pazienti, essa può essere inizialmente valutata come una classica dislacrimia senile, che è dovuta, come è noto, a fatti degenerativi delle strutture interessate al mantenimento di un fisiologico equilibrio funzionale del film lacrimale.
Quindi verosimilmente deve essere effettuata un'ttima biomicroscopia corneale al fine di identificare se esiste una Diabetic Keratopathy e dirimere le problematiche che ad essa possono essere ascritte!



Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it




Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra