28/06/06  - Osteonecrosi - Scheletro e Articolazioni

Osteonecrosi




Domanda del 28 giugno 2006
Da tempo soffro di dolori all'anca e si riversa su tutta la gamba per finire al ginogghio , il mio medico curante mi suggerisce una risonanza magnetica. Il 16/6/2006 ho effettuato una R. M. dopo qualche giorno ho ricevuto il seguente referto: Segni di coxo-artrosi sinistra con presenza di piccolo focolaio di osteonecrosi subcondrale in corrispondenza del versante cefalico femorale e diffusi fenomeni di sofferenza della spongiosa in sede acetobolare e sovracetabolare, a cui si associa modesta quota di versamento intra-articolare. Vorrei cortesemente sapere di cosa si tratta e nell'occasione della presente si ringrazia anticipatamente.
Risposta del 01 luglio 2006
l'osteonecrosi della testa del femore è data dalla mancanza di afflusso di sangue nella testa del femore.è una malattia che tende a peggiorare nel tempo, più rapidamente dell' Artrosi , e rende quindi necessario l'intervento di protesi d'anca.
vi è , in alcuni casi iniziali, la possibilità di eseguire un minimo intevento,in day-hospital, senza toccare l'anca, che consiste nell'eseguire, attraverso la cute, dei piccoli fori nel collo del femore, per ripristinare la circolazione arteriosa.
c'è da aggiungere che l'obesità, il Diabete , il fumo, l'uso di alcuni farmaci e di alcool aggravano la malattia e rendono più complesso l'intevento.
cordiali saluti

Dott. giorgio feroldi
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Ortopedia e traumatologia
BRESCIA (BS)



Il profilo di GIORGIO FEROLDI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Contapassi: gli smartphone svelano quanto ci muoviamo
Scheletro e articolazioni
17 luglio 2017
Focus
Contapassi: gli smartphone svelano quanto ci muoviamo
Lavorare all’aperto diminuisce il deficit di vitamina D
Scheletro e articolazioni
28 giugno 2017
News
Lavorare all’aperto diminuisce il deficit di vitamina D