L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

14/06/2007 22:28:06

Pene curvo

Egregio dottore.
ho 34 anni All’ età di 17 ho fatto un intervento per raddrizzare il pene che era curvo verso sinistra, con buoni risultati.
Oggi per la prima volta mi accorgo di avere un piccolo granuloma in corrispondenza di un punto di sutura( una piccola pallina molle, come una vescica), in’oltre credo che un altro punto si sia “girato”e che la parte finale del punto ora è posizionata all’esterno e di conseguenza ho una piccola sensazione come di puntura sulla pelle ….
Ho fatto una fisita andrologica, ed il medico è disposto ad operarmi per togliere il punto.......ho paura folle dell'anestesia epidurale
Lei mi consiglia di intervenire?
Crede che basti togliere il punto per risolvere il problema? O rischierei che il pene possa di nuovo curvarsi senza poi nuovamente ridare un altro punto di sutura? In caso per non sentire dolore è necessario fare l’anestesia epidurale o semplicemente un’anestesia locale?


Grazie per l’attenzione
Cordiali Saluti

A.



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/06/2007

Caro lettore,
generalmente ,se si tratta di un piccolo granuloma post -chirurgico, la revisione chirurgica non necessita generalmente di una anestesia zonale come è una epidurale , può bastare una anestesia locale. Certo poi l'ultima parola spetta al collega che l'ha valutata.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra