L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

28/05/2007 21:32:30

Pene punta lievemente verso il basso.

Buongiorno,

Premetto di avere 31 anni, di non fumare, non bere sostanze alcoliche e faccio attività fisica costantemente, non sono in sovrappeso, sono normodotato, non ho alcuna curvatura nella forma del pene e solo d'estate soffro di pressione
leggermente bassa (il 3 punto pero' si manifesta in qualsiasi periodo dell'anno).

1 Quando sono in piedi e il pene è in erezione tende lievemente a puntare verso il basso, se effettuo delle contrazzioni allora tende a salire (trovandosi cosi in parallelo con il pavimento per intenderci). A volte, contraendo molto forte
riesco a farlo puntare anche lievemente verso l'alto.
Vi chiedo se questo sia normale in quanto ho notato invece diversi miei amici avere il pene in erezione che punta lievemente o anche decisamente verso l'alto e senza bisogno che loro effettuino contrazzioni.

2 Quando sono in posizione supina, il mio pene in erezione si trova conseguentemente aderente alla pancia; in questo caso, anche contraendo il piu' forte possibile non riesco a metterlo in verticale quindi quando devo avere un rapporto con la mia ragazza, con lei di sopra, sono costretto con la mano ad alzarlo e puntarlo verso di lei. E' normale?

3 Infine, non so se dipende dal punto 1 e 2 descritti qui sopra, ma mentre in qualsiasi altra posizione non ho alcun problema a mantenere l'erezione, quando con la mia ragazza lo facciamo con lei sopra, 8 volte su 10 perdo l'erezione
dopo pochi minuti, ma se nel momento in qui perdo l'erezione cambiamo posizione la recupero subito.

Le domando:

Potrei avere dei blocchi cavernosi, magari lievi che pero' impediscono un puntamento del pene verso l'alto o perlomeno in parallelo al pavimento?
Potrei avere una scarsa capacità di pompaggio del sangue che mi rende molto difficile avere rapporti con la donna di sopra?

Grazie per l'aiuto
Cordiali saluti
J.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del31/05/2007

Caro lettore,
la sua è una situazione complessa e in parte non chiara. Sinteticamente al punto 1 e 2 le posso dire che quelle che descrive sono delle variabili fisiologiche che non la devono preoccupare . L'unico dubbio nasce dalla descrizione di quello che le capita al punto 3. Questo problema richiede una diretta ed attenta valutazione da parte di un esperto andrologo per escludere eventuali problemi anatomici o vascolari.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra