L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

29/06/2004 15:43:23

Reflusso

Gentile dottore. sono una donna di 45 anni..ormai delusa da tutto ciò che e medicina e dottori..(MI scusi tanto) vorrei prevemente chiedere un suo parere...mi hanno diagnosticato dopo mesi di disturbi..forse anche un anno o due dal problema in questione un reflusso..il mio medico curante dopo la gastroscopia..mi ha prescritto un farmaco di cui non ricordo il nome..senza nessun risultato, dopo mi ha prescritto nexium 40 per un ciclo di due scatole.(14 cap) per poi passare a nexiun 20 sempre due scatole e devo dire che i dolori sono passati guasi completamente ma non del tutto..e cosi tornando dal mio medico per chidere spiegazioni mi ha riferito cheoltre al quel problema del morbo di tiezte con gli stessi sintomi..dolori al petto dolori dolori dietro la schiena, e che non c'e cura spariranno cosi come sono arrivati, ma io dico non posso vivere con la paura che ogni volta che mi fà male al petto o al braccio..e questo o quello..e poi la cura me la dà per un paio di mesi e poi dice di sospendere..possibule che in primavera sono stata io a dirle che il problema del reflusso e molto piu sentito in primavera o in cambi di stagione e lui li..senza far niente??? che dire sono molto amareggiata , non mi fido piu di nessuno, adesso mi stò preparando per le vacanza e mi porterò dietro due scatole di nexium, non si sa mai..ma dico non sono io il medico ma lui, possibile che non esiste piu competenza ne serietà in queste categorie?? MI SCUSI PER LO SFOGO..MA SONO VERAMENTE MOLTO DELUSA E STANCA DI ESSERE PRESA POCO SERIAMENTE..IN FIN DEI CONTI..SONO UN ESSERE UMANO..
PER CORTESIA MI DIA UN SUO PARERE.
MILLE GRAZIE..E ANCORA SCUSA.



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/07/2004

Gentile signora,se la diagnosi di reflusso è stata fatta correttamente e di ciò non c'è motivo di dubitare ,la terapia prescrittale è corretta.Bisogna aggiungere che ,poichè tale terapia non è curativa ma controlla soltanto i sintomi,è necessario che essa venga fatta per lunghi periodi di tempo(anche anni),eliminando se possibile la causa del reflusso.

Dott. Antonio Marraffa
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra