L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

29/11/2005 09:16:38

Rinite e setto nasale deviato

Ho 34 anni, e pur avendo il setto nasale deviato ad una narice, non ho mai accusato problemi rilevanti, infatti facevo anche corsi di aerobica che richiedono fiato. poi 2 anni fà ho incominciato ad accusare problemi in estate con il naso, e cioè si chiude non facendomi respirare bene. l'otorino ha detto che si tratta di rinite stagionale...i turbinati si gonfiano. comunque dicembre scorso in poi sono tornato alla normalità. ma quest'anno è da maggio ad oggi 29/11/05 che non trovo pace (tranne alcuni giorni in cui è sopportabile), il naso si chiude finchè ad un certo punto starnuto (il chè capita di rado)si libera qualche secondo e poi si richiude e in più mi sento opprimere il torace in questi momenti. il medico dice che non è così grave da operarmi il setto...e dice che è lo stress (sono disoccupato e ansioso di natura) ad acuire il problema. ora visto che neanche col freddo trovo sollievo a respirare, pensate che lo stress possa far chiudere il naso? anche perchè non hò i sintomi che voi riportate della Sinusite . grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/12/2005

il setto nasale deviato è una condizione "quasi normale" nella quasi totalità della popolazione. Nel suo caso propenderei per una rinite vasomotoria con qualche base allergenica. Il punto è : che fare? in questi casi, per la mia esperienza, è inutile (salvo casi di deviazioni veramente importanti del setto nasale) farsi operare per una correzione; non porterebbe a nulla. In questi casi vi è solo la cura sintomatica, ovvero inalazione una volta al di' di un cortisonico spray di ultima generazione ( vedi aircort ed altri) ed eventualmente uno spray nasale di lunga durata solo prima di coricarsi (otrivin, calyptol ecc).

quando si instaura una sintomatologia di questo genere non vi sono, ad oggi, altre soluzioni. Mi faccia sapere sul risultato, mi farebbe piacere. grazie.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Risposta del02/12/2005

il setto nasale deviato è una condizione "quasi normale" nella quasi totalità della popolazione. Nel suo caso propenderei per una rinite vasomotoria con qualche base allergenica. Il punto è : che fare? in questi casi, per la mia esperienza, è inutile (salvo casi di deviazioni veramente importanti del setto nasale) farsi operare per una correzione; non porterebbe a nulla. In questi casi vi è solo la cura sintomatica, ovvero inalazione una volta al di' di un cortisonico spray di ultima generazione ( vedi aircort ed altri) ed eventualmente uno spray nasale di lunga durata solo prima di coricarsi (otrivin, calyptol ecc).

quando si instaura una sintomatologia di questo genere non vi sono, ad oggi, altre soluzioni. Mi faccia sapere sul risultato, mi farebbe piacere. grazie.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra