L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

03/03/2005 10:59:16

Spermiogramma

Gent,mo Dott.,
ho 41 anni e mi sono sottoposto allo spermiogramma perchè io e mia moglie non riusciamo ad avere figli.
Ho ritirato l'esito e gradirei capirci qualcosa. Questi sono i riultati: Volume: 3,10; viscosità: aumentata; Fliudificazione: regolare; reazione:7.30; Concentrazione nemaspermica: 63.000; nemaspermi totali: 195.300; concentrazione cellule rotonde: 1.0; Emazie: assemti; cellule di sfardamento: rare; zone di spermioagglutinazione: assenti; Spermatozoi con mobilità: rapidamente progressiva 2° ora: 20.00; lentamente progressiva 2° ora: 25.00; non progressiva 2° ora: 10.00; rapidamente progressiva 4° ora: 20.00; lentamente progressiva 4° ora: 20.00; non progressiva 4° ora: 5.00. Morfologia nemaspermica: forme tipiche: 40.00; atipie della testa: 22.00; atipie del collo 2.00; atipie della coda: 24.00; atipie miste: 12.00; forme giovani: 0.00. Morfologia cellule rotonde: cellule della spermatogenesi: 1.00; leucociti: 0.00; neutrofili: 0.00; linfociti: 0.00; macrofagi: 0.00. Mar test: negativo; swelling test nemaspermi Hos Positivi: 58.
Vorrei sapere se il risultato è sconfortante o meno, e che quali problemi ci sono.
Confidando in una sua cortese risposta, Le invio cordiali saluti.
Antonio Bianco


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/03/2005

Dall' esame allegato sembra ci sia una astenozoospermia, cioè la percentuale degli spermatozoi che si muovono in modo progressivo sono inferiori al 50% alla seconda ora. E' importante che lei ripeta a breve distanza un altro esame del liquido seminale perchè solo in questo modo siamo sicuri della presenza di questa dispermia che non sembra grave. Se i dati verranno confermati le consiglio una valutazione colturale completa del liquido seminale ed una ecografia delle vie seminali. Con questi esami consulti un andrologo; se vuole avere delle informazioni più precise comunque su queste problematiche le consiglio di leggere il manuale della dr Elisabetta Chelo :" Quando i figli non arrivano" CIC edizioni internazionali, Roma. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
FIRENZE (FI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra