L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/11/2005 09:55:14

Spondilosi cervicale

Mesi fa indicai la mia situazione, costituita da osteofitosi C3C4 ( contatto col midollo ), C5C6 ( no contatto col midollo ) e ernia discale paramediana sx C6C7. Accusavo sintomi parestetici molto strani e ondulanti alla parte sx del corpo ( segnatamente
gamba piede mano e, in parte, anche anca gluteo e spalla braccio ). ( il suo consiglio fu per l'intervento ). Ora ho appena effettuato l'intervento che ha coinvolto il livello C3C4 dove, a detta del neurochirurgo,
c'era una effettiva compressione midollare ( spondilosiscectomia e artrodesi con cage ). La stessa equipe
medica ha ritenuto, dai dati analitici ( rmn, emg, ecc. ), di intervenire solo a C3C4.
Ora sono in convalescenza e, in questi primi giorni, sento le stesse parestesie, forse meno costanti e meno diffuse ma, ancora presenti.
Le ho accusate per mesi ( 6-8 mesi ). Posso sperare in un recupero completo ? Posso pensare che effettivamente erano dovute a C3C4 ? Con la progressione futura delle altre situazioni ai livelli C5C6 e C6C7 sara' possibile un ulteriore intervento analogo e senza problemi ?
Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/11/2005

Non posso darLe un giudizio del tutto obiettivo, senza visitarLa. Orientativamente Le posso dire che un ulteriore intervento agli altri livelli, se clinicamente necessario, potrà essere eseguito senza problemi.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra