L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

22/01/2006 15:02:24

Tiroidite autoimmune con presenza di nodulu

Sono una donna di 28 anni sono alta 1,72 e peso 126 kg, da poco ho effettuato una ecografia alla tiroide che risulta fortemente aumentata di volume e con presenza di noduli. Ho anche effettuato gli esami degli ormoni che sono risultati nella norma. Con mio marito abbiamo intenzione di affrontare una gravidanza allora le volevo chiedere cosa bisogna fare ancora dopo questi esami gia effettuati e se posso affrontare una gravidanza senza problemi? La ringrazio fin da ora. Cordiali saluti Tiziana.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del25/01/2006

le metto la risposta che ho dato in merito agli esami "normali", Presenta una Tiroidite autoimmune, in questi casi, poichè la letteratura indica nel virus di Epstein-Barr, il probabile agente eziologico della Tiroidite autoimmune, come altri virus, vanno cercati, la medicina biologica ha la possibilità non solo di modulare la ghiandola toiroidea, ma individuato l'agente eziologico, conoscendo il genoma del medesimo, può stimolare il sistema immunitario a portarlo via ed evitare di conseguenza le recidive che la porterebbero irrimidiabilmente verso un ipotiroidismo ed altre malattie come la sindrome da stanchezza cronica. Inoltre lei non riferisce i valori del TSH, T3, T4, indicandoli come nella norma. Ma quale valore normale potrebbe essere se contenuto fra 0.9 e 3?, se è 1 è normale o basso?, se 2.9 è normale o alto?, pertanto la normalità negli esami non esiste mai, ma il tutto va confrontato con i dati anamnestici, l'esame obiettivo, gli esami strumentali come la ecografia, che non si deve limitare alla sola tiroide, ma deve individuare la presenza di linfonodi anche in altri distretti, anche una ecografia addominale è necessaria per accertare lo stato di altri organi che possono essere interessati, e l'apparato urogenitale.
Inoltre è in evidente obesità, che potrebbe dipendere anche in parte da problemi tiroidei, che durano da diverso tempo, altrimenti non avrebbe una tiroide come dimostrata dall'ecografia, inoltre potrebbe essere iniziata una sindrome metabolica, iperinsulinemia, insulino-resistenza, obesità,........; che va corretta. Considerando che probabilmente è presente una infiammazione, mantenuta dal virus di Epstein-Barr, prima va corretta anche questa. Consideri che il tessuto adiposo è un organo che produce ormoni, non un semplice stoccaggio da cui io posso levare e mettere. Questi possono influire anche su tutto il sistema endocrino. Questi sono la Resistina, adiponectina, Leptina, questa ultima in letteratura viene indicata come poter Influenza re anche la fertilità.




Dott. Alberto Moschini
CARRARA (MS)


Risposta del25/01/2006

La diagnosi di Tiroidite autoimmune è confortata dalla presenza di autoanticorpi?
Comunque la funzionalità tiroidea può restare normale tanto a lungo da permettere una gravidanza senza problemi.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra