L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

11/06/2006 17:45:19

Toroide

Sono una donna di 45 anni, peso Kg 51, altezza cm 164
A metà maggio ho avuto un episodio di tracheite: gola rossa, un po’ di febbre, raucedine; il medico mi ha prescritto un antibiotico da prendere per 6 gg. Finita la cura il male alla gola era passato anche se la sensazione di orecchie tappate e catarro tra naso e gola non era molto migliorato. Dopo circa 10 gg ho avuto un malore portato da una forte tachicardia e dalla fatica a respirare e da quel momento mi è piombata addosso una stanchezza inspiegata ed una fatica esagerata a compiere anche i lavori più elementari.Ho fatto un controllo con esami del sangue anche dei valori tiroidei poiché da 4 anni ho una struma (dimensioni 22mmx15mmx13mm) sul lobo sinistro, che non mi ha mai dato problemi: TSH==,795 FT3=3,0 FT4=1,40 TG=90,8 TPO minore di 35 ANTI TIREOGLOBULINA minore di 35. Il medico della medicina nucleare che mi segue da 4 anni sostiene che il mio malessere (continua stanchezza, debolezza,fiato corto) non è dovuto a problemi di tiroide; un altro endocrinologo invece sostiene che il mio problema derivi proprio dalla tiroide e potrebbe trattarsi di tiroidine (conseguenza della tracheite) anche se i valori del sangue sono nella norma (l’episodio infiammatorio potrà risultare dagli esami solo tra 3 o 4 mesi) .
Vorrei sapere a chi dare retta e se non è un problema tiroideo quali altri accertamenti potrei fare tenuto conto che tutti gli altri valori del sangue sono perfetti.?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/06/2006

non è chiaro il valore del TSH

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del14/06/2006

Gli esami da lei comunicati, non sono molto “normali”, poi è sempre meglio comunicare li esami eseguiti e i valori di riferimento del laboratorio che li ha eseguiti, potrebbero non essere stati eseguiti quelli esami che avrebbero chiarito la diagnosi, anche soltanto per precisione e rispetto per chi risponde, considerando che la domanda è stata messa sul sito, proprio perchè non ha ricevuto risposte esatte ai suoi quesiti.
. “valori tiroidei poiché da 4 anni ho una struma”, questo struma da cosa deriva? Bisogna sempre andare all’origine del problema, pertanto lei, prima di quattro fa ha presentato una Tiroidite autoimmune, che molto lentamente, ha portato allo struma diagnosticato 4 anni fa. Quindi i sintomi presentati attualmente sono solamente una prosecuzione della Tiroidite avuta precedentemente.
La Tiroidite è una malattia autoimmune che riconosce come meccanismo scatenante il mimetismo molecolare, nel quale il sistema immunitario compie un errore, producendo anticorpi anti tiroide. Questo meccanismo viene innescato d una infezione determinata da un agente patogeno, che può essere proprio quello che le ha provocato la Tracheite , quindi questa è la ricaduta di infezioni avute precedentemente. Poiché nella maggior parte di queste patologie, l’agente patogeno interessato, è il virus di Epstein-Bar, che provoca anche la sindrome da stanchezza cronica, Fibromialgia , Tiroidite , artriti reattive, ............; ogni volta che si sospetta la sua presenza, e la sua sintomatologia è molto caratteristica, si deve provvedere ad accertarne la presenza con esami specifici, e alla sua eliminazione, aiutando il sistema immunitario a eliminarlo.
La progressione è stata questa: Mononucleosi , Tiroidite , ricadute della Mononucleosi , sindrome da stanchezza cronica, Fibromialgia ; bisogna fare attenzione anche alle artriti reattive perchè molte manifestazioni di quella che viene definita rachialgia, mal di schiena, dolori diffusi alle articolazioni, potrebbero essere manifestazioni della presenza di questo virus, che va sempre eliminato.
Pertanto, dopo il primo incontro dell’organismo, con questo virus, l’organismo, non riesce a espellerlo, per le caratteristiche del virus, che produce proteine per nascondersi, quindi produzione di anticorpi di memoria, ma non di anticorpi immediati, le IgM, per questo che spesso, viene completamente trascurato.
Come vede, dopo questa spiegazione, rileggendo gli esami che lei ha eseguito precedentemente, qualche segno della presenza del virus è possibile verificarlo, oppure non sono stati eseguiti quelli giusti per evidenziare tutta la problematica.




Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra