L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

28/10/2005 11:12:06

AIUTO - Non ne posso piu

Egregio Dott. mi chiamo Alberto Colombani e ho 44 anni. Nel mese di marzo mentre mi trovavo alla guida, improvvisamente ho avvertito una forte "scossa elettrica" proveniente da dietro la testa che ha interessato la testa ed entrambe le braccia, causandomi una quasi perdita dei sensi. A seguito di cio ho prima contattato il mio medico condotto, il quale mi ha prescritto un antinfiammatorio (nervo cericale) ma nulle é servito. Poiche con il tempo, ed fino ad oggi, ho continui stati di malessere del tipo :
- Irrigidimento del collo (parte cervicale)
- lievi stati di instabilitá (vertigini)
- Nausea
- Continuo fischio all´orecchio
- difficoltá respiratoria
- senso di debolezza alle gambe e braccia
ho richiesto una visita specilistica neurologica e ottorinolaringoiatra, e dopo vari esami :
- TAC CRANIO
- EEG
- RISONANZA MAGNETICA CRANIO
- DOPPLER DELLE ARTERIE VERTEBRALI
i risultati sono stati " tutto nella normalitá" come riferito dalla neurologa diagnosticando una "sindrome vertiginosa in sospetta sindrome cervicale superiore - esiti di appendectomia. Dimenticavo, inizialmente si parlava della " sindrome di Meniere" poi sembra sia stat scartata.
Nel mese di settembre, sempre in macchina ho avvertito un malore, difficoltá respiratoria e debolezza, e stante il malessere mi rivolgevo al Pronto Socc. che dopo controlli (tutto era regolare) chiedevo la possibilitá di un ricovero per meglio accertare la provenienza dei miei disturbi. Accontentato e dopo 3 gg. di ricovero con controlli di routine (sangue-ecografia addome - ECG) risultati nella norma, con colloquio con la neurologa, psichiatra venivo dimesso con diagnosi - attacchi di ansia/panico senza agorofobia.
OK, in effetti in questo periodo a seguito dei sintomi di malessere che sicuramente mia hanno causato stati di ansia/panico, stress lavorativo, la perdita di entrambi i genitori nell´arco di un anno, sono andato un po " fuori di testa" - sto seguendo privatamente un trattamento psicoteraupeitico -, ma i miei stati di malessere perdurano quasi per tutti i giorni (+ o -) con l´aggiunta da circa un mese di abbondante sudorazioni sia di notte che di giorno anche stando fermo.
La prego, mi diano un suo consiglio ed eventualemnte mi indichi un centro specialistico dove possa rivolgermi
Grazie infinite

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del31/10/2005

Egregio signor Colombani,
all'inizio della Sua lettera ha accennato, mettendolo tra parentesi, al nervo cervicale e a una terapia con antiinfiammatori che il Suo medico Le ha dato dopo la sintomatologia accusata alla guida dell'auto.
Credo che il Suo medico abbia avuto l'intuizione diagnostica, ma poi non capisco perchè è stato sottoposto ad esami diversi da quelli probabilmente più utili per un orientamento diagnostico.
La Sua sintomatologia verosimilmente sembrerebbe legata o a una iritazione del primo nervo cervicale o a una leggera compressione delle struttura mieloradicolari cervicali( midollo e radici del plesso brachiale che innervano i muscoli delle braccia).
Il mio consiglio è di sottoporsi ai seguenti esami:
- NMR del passaggio cranio-spinale
- NMR rachide cervicale
- Potenziali evocati degli Arti Superiori e Inferiori (sensitivi e motori)
Con tali esami chieda una visita neurochirugica.
Mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra