26/11/05  - Aneurisma celebrale - Mente e cervello
L'esperto risponde

Aneurisma celebrale




Domanda del 26 novembre 2005
due mesi fa, mio fratello dell'età di 38 anni è stato colpito da anuerisma celebrale del quale fortunatamente ne è uscito, dopo intervento chirurgico con angioplastica.premetto che lo stesso non aveva mai avuto nessun sintomo premonitore.i medici che lo hanno sotto controllo, dopo aver visionato tutti i vari esami e controlli a cui si sottopone quasi quotidianamente, lo hanno avvisato che la sua patologia è ereditaria e che quindi la stessa potrebbe venirmi anche a me, mentre hanno escluso categoricamente che le sue 2 figlie potessero avere anche loro tali problemi, ma solo il fratello.quello che volevo sapere, è dunque: l'aneurisma celebrale è una patologia ereditaria?e se si, perchè io che sono il fratello potrei un giorno avere qualche problema mentre le figlie no?premetto che nella ns famiglia sia dalla parte di mio padre, molto numerosa 10 fratelli e circa 40 cugini che della parte di mia madre 5 fratelli e sorelle e 15 cugini, nessuno ha mai completamente sofferto di tale patologia.se fosse ereditaria come hanno detto a mio fratello, è mai possibile che nessuno mai, su circa un centinaio di parenti, ne abbia mai sofferto?per togliermi ogni dubbio è sufficiente farmi un esame al d.n.a oppure devo fare un angiotac con riscontro con immissione nel cervello di sostanze radioattive?certo di un vs pronto riscontro l'occasione mi è gradita per inviarvi i miei più cordiali saluti.grazie
Risposta del 29 novembre 2005
Egregio signore,
come ho già, anche di recente scritto in questa rubrica, gli aneurismi non sono una malattia ereditaria! Si sono osservati rari gruppi famigliari in cui si è verificata un' alta incidenza di aneurismi, ma la loro trasmissibilità genetica non è provata.
Comunque, per tranquillizzarsi può sottoporsi a esame angio-TAC, meglio angio-NMR: in ogni caso nessuna sostanza radiottiva viene introdotta nell'organismo per tali esami. La dose di radiazioni assunta con l'esame TC (ma non NMR) è minima ed equivale a una normale radiografia del torace.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)



Il profilo di GIOVANNI MIGLIACCIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Soffri di insonnia? Colpa del Dna
Mente e cervello
21 giugno 2017
News
Soffri di insonnia? Colpa del Dna
Emicrania: come si manifesta negli adulti e nei bambini
Mente e cervello
15 giugno 2017
News
Emicrania: come si manifesta negli adulti e nei bambini