L'esperto risponde

Domanda di: Mente e cervello

14/02/2006 15:53:10

Angioma cavernoso temporale destro

Ho 30 anni e da una RM è emerso che nel lobo temporale destro si osserva una alterazione nodulare, disomogenea, con dimensioni assiali di circa 21x15mm, contenente emosiderina e calcificazioni. La lesione di impregna disomogeneamente dopo mdc ed è compatibile con un angioma cavernoso. In prossimità dell'angioma si osserva una anomalia di sviluppo venoso. La lesione non presenta edema periferico nè effetto massa. Non si rilevano altre alterazioni focali del segnale RM dell'encefalo. Il neorologo che mi ha in cura mi ha consigliato l'operazione, per il momento prendo 10 occe al mattino e 15 alla sera di valiun da circa 1 mese e da ieri alla sera anche 1 cps di Depathin 500mg. Il tutto è nato in quanto lamentavo dei malessiri, come sensazioni di mancamento... dopo vari controlli dalla TAC e quindi RM è emerso ciò che dovrebbe esserne la causa. Crede che l'intervento sia la migior cosa per risolvere il problema? Il dott. mi ha detto che dovrei ricoverarmi per 4 giorni di cui 1 in terapia intensiva....
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del19/02/2006

La decisione sull'opportunità o meno dell'intervento è da lasciare al suo medico di fiducia ed al neurochirurgo che la dovrà operare eventualmente, perchè non è possibile esprimere giudizi "a distanza".

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)



Altre risposte di Mente e cervello


© RIPRODUZIONE RISERVATA